Magazine Cultura

New York in tre giorni

Creato il 05 maggio 2016 da Witzbalinka

New York è una di quelle città che bisogna vedere, almeno una volta nella vita. Perché è una megalopoli unica nel suo genere e perché il primo approccio con lei ti lascia sempre a bocca aperta. E col naso all'insù, a osservare la grandezza dei suoi grattacieli e le sue luci sfavillanti.

Per vederla tutta non basterebbero forse dei mesi, ma se è la vostra prima visita e volete cominciare a respirarne l'atmosfera con pochi giorni a disposizione, seguite il nostro itinerario di New York in tre giorni.

Cosa vedere a New York in tre giorni

Inaugurate il primo dei vostri tre giorni a New York con un giro per Manhattan, il quartiere più noto della città. Vi verranno alla mente molti luoghi famosi che avete visto in film e telefilm.

Welcome to New York!

Potrete spostarvi con comodità usando la metropolitana e raggiungere rapidamente tutte le principali attrazioni della città. Anche se vi spostate a piedi, la conformazione delle strade è così semplice che perdersi è praticamente impossibile, perfino in una città grande come New York.

PRIMO GIORNO

Iniziate con una bella passeggiata al Central Park, l'enorme polmone verde della città. Magari regalatevi un pic-nic improvvisato a base dei tipici bagel.

New York in tre giorni

Se volete sognare a occhi aperti davanti ai grandi marchi dell'alta moda, incamminatevi verso la famosa Fifth Avenue (Quinta Strada) e fate un salto nel celebre negozio di gioielli Tiffany & Co.

Avete pochi giorni per poter vivere New York ma non potete comunque perdere i musei più importanti della Grande Mela. C'è il , Metropolitan Museum of Art, che è il più grande del mondo, e l' American Museum of Natural History. Sceglierne uno è difficile ma almeno così potrete dedicargli il giusto tempo che merita.

Dopo la visita al museo dirigetevi verso Wall Street e fate una visita al toccante Memorial delle Torri gemelle, con museo dell'11 settembre annesso.

New York in tre giorni

All'ora del tramonto raggiungete il famoso Rockefeller Center e salite fino all'ultimo piano, il settantesimo, dove c'è lo spettacolare "Top of the Rock", un osservatorio da cui si ha una visione a 360 gradi della città intera.

E per la cena potete dare un occhio ai migliori posti dove mangiare e bere a New York.

SECONDO GIORNO

Una delle cose da non perdere durante il vostro viaggio a New York in tre giorni è sicuramente la Statua della Libertà. Da Battery Park prenderete un battello che vi porterà fino a Ellis Island e poi verso la celeberrima statua. Potreste trovare delle file molto lunghe, quindi vi conviene armarvi di city pass per saltare le code.

Little Italy e Chinatown sono due icone della Grande Mela. Immancabile una passeggiata lungo le strade di questi due quartieri, ognuno con le sue particolarità. Forse non più così autentici rispetto alle origini ma comunque da vedere.

La sera lasciatevi trasportare dalla gioiosa e vivace atmosfera di Times Square, l'immagine più spesso associata a New York, con i suoi grattacieli, i teatri, i negozi, le giganti insegne luminose e le luci al led.

New York in tre giorni

Ma prima, se amate le emozioni forti, godetevi la vista dall'ottantaseiesimo piano dell' Empire State Building. Non preoccupatevi, c'è l'ascensore che penserà a portarvi su in cima.

Chi non ha mai sentito parlare dei musical di Broadway? Pensate che proprio nel cuore pulsante della città, vicino a Times Square, c'è la famosa zona dei musical. Da Times Square infatti parte la lunga strada chiamata "Broadway", dove si susseguono i tantissimi teatri. Qui potrete scegliere tra una vasta scelta di titoli, per tutti i gusti.

TERZO GIORNO

L'ultimo giorno sarà forse il più triste, perché poi dovrete ripartire. Ma non disperate, perché dovete ancora scoprire alcuni tra gli angoli più affascinanti e unici della vostra New York in tre giorni.

Che ne dite allora di camminare lungo uno dei simboli della città? Stiamo parlando del Ponte di Brooklyn, che collega l'isola di Manhattan al quartiere di Brooklyn.

New York in tre giorni
Curtis MacNewton

Imponente e maestoso; percorrerlo tutto, col vento in faccia, vi regalerà una bella sensazione di libertà.

Arrivati a Brooklyn visitate quello che è diventato il quartiere più trendy di New York. Affascinante e multiculturale, vi conquisterà con quel suo stile un po' dandy.

I negozi, le gallerie d'arte e i tanti locali, lo hanno reso negli ultimi tempi uno dei quartieri preferiti per lo svago, soprattutto dei newyorkesi.

Per concludere la giornata potete scegliere di passare la serata in uno dei tanti locali di tendenza di Brooklyn oppure spostarvi a Manhattan e scoprire la nightlife dell' East Village.

Qui trovate altri consigli per cercare i locali più cool della nightlife a New York.

Visitare New York in tre giorni vi darà un primo assaggio dell'unicità di questa metropoli. Poi però vi verrà sicuramente la voglia di tornarci. Ancora e ancora...

Iniziate a cercare il vostro appartamento a New York, nella zona che preferite, e preparatevi a vedere una delle città più affascinanti al mondo.

Di Diana Bancale

Facebook: inviaggiodasola

Comentarios

comments


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :