Magazine Musica

News su Iron Maiden, Slayer, Motorhead, Sepultura…

Creato il 29 giugno 2013 da Giacomo @giacomogbianco

Da oltre 33 anni sono sulla cresta dell’onda ed ancora non si fermano. Dopo la spaventosa prestazione di Milano al Sonisphere Festival, gli Iron Maiden sono stati “costretti” ad aggiungere all’ultimo una nuova data, prevista a Londra per domenica 4 agosto. Sapete perché? Perché per il concerto previsto per il giorno prima sono stati esauriti i ticket in soli 12 minuti, dopo che le vendite sono state aperte. Pazzesco. Anzi no, non più di tanto direi. E’ normale prassi per i Maiden. Altroché ‘sti sbarbatelli che fanno i poser con i riff sincopati.

Giunge notizia che i Sepultura stiano ultimando le registrazioni del loro nuovo album. Andreas Kisser, chitarrista ed autore delle dichiarazioni, ci fa sapere che parte del lavoro è già completato (chitarre ritmiche), mentre il basso sta effettuando la registrazione proprio di questi giorni. Mancheranno poi solo più gli arrangiamenti di chitarra e vocali. Nessuna novità su come proceda la parte di batteria. L’entusiasmo è comunque alle stelle, anche se noi speriamo che il lavoro sia soddisfacente davvero.

I paladini della figa del metal, gli Steel Panther, sono in studio per ultimare il loro terzo album, in uscita per il prossimo autunno. Per la loro release si avvaleranno di Jay Ruston, ex produttore, tra gli altri, degli Anthrax.
Di seguito un loro video in cui parlano (e cazzeggiano), raccontando le vicende della produzione direttamente dal loro studio. Stima per l’uomo che si scaccola – ed ammira la caccola – mentre il bassista Lexxi Foxxx registra la sua parte.

Una brutta perdita per il mondo del rock: è mancato Mark Fisher. Forse ai più questo nome non dirà nulla, ma basta sapere che fu colui che realizzò numerosi stage set per band del calibro dei Rolling Stones, Pink Floyd ed AC/DC. Molto addolorati gli Stones, che esprimono il loro rammarico in un comunicato ufficiale.
Fisher, tanto per citare qualche suo lavoro, fu il designer del set di The Wall dei Pink Floyd.

Buone nuove, invece, in casa Motörhead, dato che il check-up a cui si è sottoposto Lemmy (per i cui problemi hanno dovuto annullare diverse date in Europa), ha dato responsi negativi. Un comunicato stampa ci racconta di un Lemmy in perfetta forma (mangia, beve, scopa). Meno male.

Chiudiamo con Kerry King che ha rilasciato queste parole, che usciranno per il numero di agosto di Guitar Club Magazine:

“Tutte le volte che finivamo un tour, Jeff se ne andava e staccava da tutti. Potevi anche abitare a 45 minuti di strada da lui, ma a meno che non facessi parte della sua cerchia ristretta di amici, era molto difficile rimanere in contatto con lui, e ci ho messo degli anni a capirlo. Per un po’ pensavo solo: “Perchè lui non mi richiama mai?“, ma invecchiando ho capito che era semplicemente il modo in cui Jeff era fatto.
Non credo che Jeff fosse il mio migliore amico. Eravamo probabilmente i più legati nella band, ma non migliori amici. Per spiegarla in un modo che sia chiaro a tutti, Jeff ed io eravamo più dei soci in affari. Era mio amico? Certamente. Ma non ci comportavamo come tali. L’ultima volta che ci sono uscito è stato nel gennaio 2003, quando andammo da qualche parte a vedere i playoff degli Oakland Raiders. Sembra orribile, ma è così, è semplicemente come andavano le cose”.

Che l’amicizia vera non fosse proprio di casa negli Slayer era cosa risaputa, ma tuttavia fa sempre male sentire notizie del genere. Tu immagini i tuoi eroi come amici per la pelle, ma invece la dura realtà è questa. Che sia amicizia vera o show business, a me piace ricordarli così.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog