Magazine Africa

Nigeria:è accordato anche a Buhari consultazioni documenti elettorali

Creato il 15 marzo 2019 da Marianna06

Risultati immagini per buhari marianna micheluzzi

Il tribunale nigeriano per le petizioni elettorali ha autorizzato il presidente Muhammadu Buhari ed i membri del suo partito Congresso di tutti i progressisti (Apc) a consultare i documenti delle elezioni presidenziali, che si sono tenute nel paese lo scorso 23 febbraio. Lo riferisce il quotidiano locale "The Punch", precisando che con la sentenza, i tre giudici del tribunale presieduto da Abdu Aboki hanno così accolto la richiesta di Buhari di accedere ai materiali del voto per poter raccogliere prove in difesa del ricorso presentato dall'avversario e secondo classificato Atiku Abubakar, candidato alla presidenza per il Partito democratico popolare (Pdp). Di recente il medesimo tribunale aveva ordinato alla Commissione elettorale della Nigeria (Inec) di consentire ad Abubakar di avere accesso ai materiali utilizzati per lo scrutinio del voto.
Secondo i risultati ufficiali resi noti dal presidente della Commissione elettorale, Mahmood Yakubu, alle elezioni del 23 febbraio il presidente Buhari ha ottenuto il 56 per cento dei voti contro il 41 per cento di Abubakar, suo principale sfidante nonché ex vicepresidente del paese sotto Olusegun Obasanjo. Il tasso di affluenza alle urne è stato pari al 35,6 per cento, in calo rispetto al 44 per cento delle precedenti elezioni del 2015. L'esito del voto era stato aspramente contestato dall’opposizione che aveva annunciato l'intenzione di presentare ricorso in tribunale. "Nelle mie lotte democratiche degli ultimi trent’anni non ho mai visto la nostra democrazia così degradata com’è avvenuto il 23 febbraio”, aveva dichiarato in una nota Abubakar, definendo le elezioni “fasulle” e garantendo che se avesse perso “un’elezione libera ed equa” sarebbe stato il primo a chiamare il vincitore e a presentargli “non solo le congratulazioni ma anche la mia personale disponibilità a lavorare per l’unità della Nigeria”. In precedenza il portavoce del Pdp, Kola Ologbondiyan, aveva definito “assolutamente inaccettabili” i risultati proclamati dalla Commissione elettorale, e sostenuto che il numero di voti assegnati al candidato Atiku Abubakar negli Stati del sud sia stato “ridotto”. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog