Magazine Africa

Nigeria:nuovo attacco di Boko Haram (non è il solo) nel campo profughi di Dalori (Borno) con cinque morti e più di quaranta feriti

Creato il 01 febbraio 2018 da Marianna06

Risultati immagini per nuovo attacchi di boko haram

Almeno cinque persone state uccise e oltre 40 sono state ferite in un nuovo attacco suicida del gruppo terroristico Boko Haram, che ieri sera ha colpito il campo profughi di Dalori, nei pressi della città di Maiduguri, nel nord-est della Nigeria. L’attacco, riferiscono fonti locali, è stato condotto da una donna che si è fatta esplodere all’interno del campo, che ospita gli sfollati interni fuggiti all’offensiva del gruppo jihadista. Un secondo attentatore suicida si è invece fatto esplodere all'ingresso del sito. L’attacco segue l’annuncio dell’esercito nigeriano, che nei giorni scorsi ha dichiarato di voler costruire una strada nella foresta di Sambisa, roccaforte del gruppo jihadista. Ieri sei persone sono state uccise e altre 13 sono rimaste ferite in un altro attacco suicida condotto da Boko Haram nell’area di Konduga, sempre nello stato di Borno. Non è la prima volta che il gruppo attacca il campo di Dalori. L’attacco del gennaio 2016 ha provocato almeno 86 morti.
Nonostante le rassicurazioni dei capi militari regionali, secondo cui Boko Haram starebbe perdendo terreno, il gruppo jihadista continua a condurre attacchi nella regione, colpendo soprattutto i civili. Lo scorso 2 gennaio il leader del gruppo Abubakar Shekau ha pubblicato un nuovo video messaggio nel quale rivendica una serie di recenti attacchi avvenuti nel nord-est della Nigeria. “Siamo in buona salute. La polizia, l’esercito e coloro che ci calunniano non possono fare nulla contro di noi”, afferma Shekau nel suo messaggio di 31 minuti pronunciato in lingua hausa, diffusa nella Nigeria settentrionale. Si tratta del primo videomessaggio trasmesso da Shekau dopo diversi mesi, da quando cioè la sua leadership è stata messa in discussione con la decisione dello Stato islamico – cui Boko Haram è affiliato dal 2014 – di sostituire Shekau con Abu Musab al Barnaui, già portavoce del gruppo armato e identificato dagli esperti come il figlio di uno dei fondatori storici. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :