Magazine Collezionismo

Noel di Tolkien nella traduzione italiana di Giovanni Costabile

Da Tolkieniano @Tolkieniano
Noel di Tolkien nella traduzione italiana di Giovanni Costabile
Noeldi J.R.R. Tolkien

Del puro cielo la volta scura
Di luce lungi brillava,
Una stella venne brillante e pura
Lume, notte schiarava.
In val di tenebre in or mortale
D'un tratto una voce cantò
E unisona ogni, terrén, celestiale,
Campàn mezzanotte suonò.
Maria nel mondo terreno cantava,
S'udìa del suo canto l'avviso,
Su nubi, su bianca montagna cava,
Fin su le mura del Paradiso,
E la lingua di molte campane fu sciolta
Nelle torri celesti perché
Quando voce di donna mortale fu colta
Era madre del Re dei Re.
(J.R.R. Tolkien, Noel, The Annual of Our Lady's School, Abingdon, Oxford 1936, p. 9; t.d.a.)

Questo è un regalo per tutti gli appassionati e lettori tolkieniani italiani in occasione del Santo Natale 2017. La versione italiana di una poesia di Tolkien ritrovata alcuni anni fa e tradotta in italiano per voi dallo studioso tolkieniano Giovanni Carmine Costabile.
Noel di Tolkien nella traduzione italiana di Giovanni CostabileLa poesia qui tradotta è una delle due poesie inedite di J. R. R. Tolkien pubblicate nel n. 12 del rapporto annuale dell’Our Lady's di Abingdon, oggi Ola School, nell’Oxfordshire del 1936. A "ritrovarle", nel febbraio 2016, il Rettore dell'Istituto, Stephen Oliver. Il suggerimento era stato dato da Wayne G. Hammond autore, con Christina Scull, dell’opera monumentale The J.R.R. Tolkien Companion and Guide. I due biografi, avevano inserito riferimenti a queste due poesie negli aggiornamenti ai loro due volumi già nel 2013.All’Oxford Mail, il Rettore Oliver raccontò di non aver trovato inizialmente, negli archivi dell’Istituto, la rivista con i due riferimenti suggeriti da Hammond. In un secondo momento, preparando un evento per gli ex alunni della scuola, riuscì a trovare l’Annuale del 1936 contenente le due poesie complete che Hammond e Scull citavano: «Il mio entusiasmo quando li ho visti è stata travolgente» ha ammesso il Rettore Oliver all’Oxford Mail dato dal fatto che lui è «un grande fan di Tolkien e sono stato contento di scoprire un collegamento con la scuola».Gli Annali dell'Istituto normalmente non contenevano poesie scritte da personaggi noti ed è quindi interessante per la ricostruzione del legame tra l'autore del Signore degli Anelli e la scuola cattolica nell’Oxfordshire.
Noel, che è possibile leggere nella versione originale qui, celebra la nascita di Gesù Cristo.
A child is born into a world grim, grey, dark, and cold, where ‘all ways and paths were wild’. A star comes ‘shining white and clear’, the voice of Mary rises in song ‘o’er mist and over mountains snow’, and ‘the hall is filled with laughter and light’ as the bells of Paradise ring. (Hammond, Scull 2015)

Noel di Tolkien nella traduzione italiana di Giovanni Costabile
La seconda è una versione precedente de La sposa nell’ombra contenuta ne Le avventure di Tom Bombadil, dal titolo The Shadow Man.
Hammond e Scull, sul loro blog, avevano già fatto cenno alle poesie:
"An earlier version of Shadow-Bride, entitled The Shadow Man, is indeed in the 1936 Annual, on p. 9. Although the thrust of the poem remained the same, Tolkien made numerous alterations in its revision for the 1962 Adventures of Tom Bombadil collection. For example, the first four lines of The Shadow Man read:
There was a man who dwelt alonebeneath the moon in shadow,He sat as long as lasting stone,and yet he had no shadow.
For Shadow-Bride these were amended to:
There was a man who dwelt alone,as day and night went pasthe sat as still as carven stone,and yet no shadow cast.
Most importantly, the change of title shifted the focus of the poem from the ‘man who dwelt alone’ to the ‘lady clad in grey’.But The Tablet for 15 February 1936 had referred to ‘a poem or two’ in the 1936 Annual. We asked the sisters for a copy of its table of contents, and indeed, another poem by Tolkien was listed: Noel. This proved to be an unrecorded work by Tolkien, though its first lines seemed familiar:
Grim was the world and grey last night:The moon and stars were fled,The hall was dark without song or light,The fires were fallen dead.
Of course, the abab rhyme scheme, and the imagery of dark and light, moon and stars, can be found elsewhere in Tolkien’s verse. Noel is unusual, however, in that it is a directly Christian poem, celebrating the birth of Christ, which brought light and joy to dispel the darkness of the world."
Il traduttoreGiovanni Carmine Costabile (Dott. Mag.) nasce a Cosenza nel 1987. Di formazione classica, studia Filosofia all’Università di Pisa e all’Università della Calabria, conseguendo la laurea magistrale. Detentore del certificato di inglese avanzato IELTS Academic, trae grande beneficio dalla frequentazione dei docenti della SSLMIT di Forlì, dove segue alcuni corsi di traduzione inglese. Insegnante privato, traduttore, scrittore di racconti e poesie, ha visto recentemente pubblicata la sua raccolta di poesie Lingue di te (Aletti, 2017), risultato che gli ha permesso l'inserimento nella Enciclopedia dei Poeti Contemporanei ancora di Aletti Editore. Membro della Tolkien Society dal 2015, ama viaggiare specialmente nel Regno Unito e in Irlanda, dove lavora per un periodo come assistente artistico. Ha presentato un suo lavoro di ricerca al Tolkien Seminar 2016 di Leeds. I suoi lavori su Tolkien e la letteratura medievale includono articoli, saggi e note pubblicati o in corso di pubblicazione in Italia, Inghilterra, Germania e Stati Uniti. Da segnalare un suo contributo nella prestigiosa rivista Tolkien Studies XIV (2017).

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :