Magazine Diario personale

Non è solo una questione di soldi

Da Doppiogeffer @DoppioGeffer
Diciamocelo: giunte ad una certa età, una buona percentuale di noi donne cresciute a pane, Nutella e classici Disney, incominciamo a fantasticare sul matrimonio. Dal vestito al bouquet, passando per la chiesa/locale fino alle bomboniere. Stilando e ri-stilando l'elenco degli invitati.Talvolta solo da parte della sposa, nel caso in cui manchi anche il fidanzato con cui convolare a nozze, talvolta da ambo i lati compresi gli amici in comune.Tuttavia, quando ormai si giunge ad una certa età e tutti intorno premono il piede sul pedale del "non farsi i cazzi loro", il discorso lista non rimane un passatempo per i giorni di noia. No, no. Adesso si estende, a macchia d'olio, anche tra i genitori. Di lui e di lei.Ed è subito gastrite.Padre:<<Senti ma...avete già fatto una ipotetica lista degli invitati?>>Io:<<Sì e solo con i parenti e gli amici stretti siamo 100!>>
P:<<Ammazza! Ma...hai messo anche il Signor Tal de Tali e consorte? No, perchè ti ricordo che lui ci invitò ai matrimoni delle figlie.>>
I:<<Veramente io...>>
Madre:<<E non dimenticare PicoPaco e PacoPica!! Anche loro ci hanno sempre invitati ai matrimoni dei figli!>>
I:<<Ma solo con questi si arriva a 110!! C'hanno tre figli a testa, con altrettanti mariti e nipoti!>>
P:<<Eh, ma non puoi mica non invitarli! Sarebbe da maleducati!>>
M:<<E il tuo pro-pro zio che vive in Germania e non sa nemmeno come sei fatta?! Mi pare giusto invitare anche lui! E' di famiglia. Non dimenticare però anche tutti i suoi figli, e i figli dei suoi figli, e i figli dei figli dei figli...>>
Ma è il mio matrimonio o il raduno degli Alpini?!?!
Perchè, dico io, perchè una povera anima pia che ipotizza di sposarsi, deve essere costretta ad invitare anche amici e conoscenti dei propri genitori? Ah, già. "Perchè paghiamo noi".Ovviamente, tale discorso vale anche dal lato dello sposo.Suocera:<<Voi due, l'avete fatta la lista degli invitati alle nozze?>>Fidanzato:<<Perchè ne dobbiamo parlare proprio adesso?>>S:<<Perchè ieri ho sentito la Signora Assuntina! Te la ricordi? Era la nipote della vicina di casa di tua nonna! Ecco, lei ci invitò al matrimonio quindi DOVETE invitarla.>>
Volete sapere quanti saremmo, secondo questo ragionamento? 
202."Va beh, ma poi capita che molti non vengano..."Conoscendo la mia sfiga, verrebbero tutti. Anzi, arriverebbero pure a procreare come dei conigli pur di far sì che aumenti il numero.Che poi, sinceramente, per cosa dovrei invitarli? Per il regalo? Non ha senso giacchè invitarli vuol anche dire che dovrò sborsare un capitale per il pranzo/cena, il che equivale dunque a "pagare lo stesso regalo".Un regalo che, nel 90% dei casi, sarà pure una cagata pazzesca, come un vassoio in argento dal peso di un elefante o un elegantissimo quadro di una natura morta per putrefazione.Non è solo una questione di soldiEppure la cosa bella, sapete qual è?Che secondo loro, secondo genitori e suoceri, dovrà essere una cerimonia intima. 202 invitati sono intimi?!Madre:<<In caso sfoltisci l'elenco degli amici...>>
I:<<Ma se in tutto sono solo 10 perchè sono gli amici più stretti?!>>
M:<<Infatti, non sono troppi?>>E certo; levo gli amici e metto persone che non vedo e frequento da secoli, i quali hanno il doppio della mia età. Sarà il mio matrimonio, non le prove tecniche per una possibile casa di riposo.Niente. I vecchi non demordono. Tra lo sdebitarsi per inviti risalenti a prima della mia nascita e questioni "sociali", il possibile matrimonio dei loro figli è diventato la loro festa.Che quasi quasi c'ho pure il dubbio che mia madre o mia suocera spuntino pure vestite di bianco. Così, giusto per fare sì che non sia io ad attirare  l'attenzione dei loro invitati.Nel frattempo, i due poveri (possibili) sposini...Fidanzato:<<Secondo te saremo davvero costretti ad invitare questi?>>I:<<Se non muoiono prima e/o litigano con i nostri genitori, direi di sì.>>
F:<<Stiamo scherzando?! Quanto ci costerebbe questo matrimonio?!>>
I:<<Se al posto del buffet e/o della cena/del pranzo offriamo solo pizzette e arancini, potremmo rientrare nel budget. Altrimenti tanto vale vendere un rene. Alla fin fine ne abbiamo 2 a testa...>>
F:<<Scusa, tu che sei quella super organizzata, non hai trovato qualcosa in merito alle liste per chi è povero in canna?>>
Sì, certo. In qualsiasi sito dedicato a gli sposi, all'argomento "lista invitati" ci sono sempre gli stessi consigli: invitate solo quelle persone con cui avete ancora dei rapporti cordiali, che vi fa piacere vedere e, solo in ultimo, coloro i quali potrebbero in tempi brevi invitarvi al loro matrimonio. Per tutti gli altri è solo un NO urlato dalla Maionchi.Non è solo una questione di soldiChe poi, davvero, non è solo questione di soldi.Ok, in buona parte lo è.Ma il vero motivo è che quel giorno, se arriverà, lo vorrei passare con le persone che mi vogliono bene. E se quindi dovessi seguire i precetti dei siti per gli sposi, ovvero se dovessi rispondere alla domanda "mi farebbe piacere avere questa persona vicina il giorno delle mie nozze?", la lista si ridurrebbe a sole 10, massimo 20 persone. Di cui 10 sono solo gli amici.I:<<E se ci sposassimo a Las Vegas?!>>F:<<Amore, tra biglietti aerei, cappella nuziale e hotel, spenderemmo tanto quanto il matrimonio qui con tutti 'sti invitati.>>
Allora sai che ti dico? Incominciamo a mettere zizzania tra i parenti e gli amici dei nostri genitori, così si creeranno le fazioni di quelli che non vogliono più vedere quegli altri e viceversa. Si uccideranno a vicenda, si eviteranno come la peste e non verranno al nostro matrimonio per non rischiare di incontrare l'altro.
Però, chiaramente, per non passare per maleducati, ci faranno comunque il regalo.E così prendiamo due piccioni con una fava.F:<<Inizi a farmi paura. E non stiamo nemmeno organizzando il matrimonio.>>Non hai ancora visto nulla, caro mio. Nulla!Perchè in guerra, amore, università e organizzazione del proprio matrimonio, TUTTO E' LECITO.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog