Magazine Media e Comunicazione

Non voglio fare un gioco di parole banale tipo “Ostendiamo un velo pietoso”

Creato il 11 aprile 2010 da Valyskitschen

Siamo in tempo di ostensione (per chi se lo fosse chiesto: ostendere, [o-stèn-de-re] ostèndo, -di, ostèndono; ostendènte; ostènto o ostènso, v. tr. Mostrare, dal dizionario online Hoeply), e Torino spopola di gadget e pellegrini a tema.

L’Uomo della Syndone fa capolino, in tutte le salse possibili: accendini e calamite dal tabaccaio, piatti da appendere al muro e tovagliette per la colazione sulle bancarelle, reliquia bruciacchiata al Duomo. E, a seconda dell’umore, per tutti questi articoli si può scegliere la versione in positivo o in negativo. Nero su bianco o bianco su nero?

Alcune profonde riflessioni sulla Syndone:

Non voglio fare un gioco di parole banale tipo “Ostendiamo un velo pietoso”
- Pellegrini, pellegrini, pellegrini e anche amici VIP in fila. Tutti noi vorremmo gridare: sì, però è solo l’Uomo della Syndone… Non è Gesù, almeno non di sicuro! Credere, però, è bello. Finchè ci è permesso, almeno in certe sfere della vita, è giusto dare al mondo la forma che vogliamo. Io non rinuncerò mai a credere che Billy Corgan sia effettivamente il fratello di SuperVicky, anche se la leggenda metropolitana in questione è già stata smontata in più e più punti, come mi insegna la mia coinquilina BecK’s.

Non voglio fare un gioco di parole banale tipo “Ostendiamo un velo pietoso”
- A proposito di serie anni Ottanta/Novanta, lo sapevate che Dustin Diamond, l’ex Screech di Bayside School, si è dato al porno? Ha girato  Saved by the Smell (gioco di parole con Saved by the Bell, titolo originale della serie), sperando di rimpolpare la fama e sanare i numerosi debiti. La tristezza.

- Oggi, durante la predica, il sacerdote della Chiesa di San Tommaso ha detto che Gesù era già generoso a partire dal suo gruppo sanguigno: AB+, il più utile. Sbagliato: l’AB+, oltre ad essere un locale di Torino, può donare sangue solamente a individui con sangue AB+, pur ricevendo da tutti i gruppi.

- Il nome del Sacro Sudario viene dal greco, e significa «lino di buona qualità».

- L’Uomo della Syndone si copre le pudenda davanti, ma non quelle dietro.

- La Syndone fa paura come Marcellino Pane&Vino.
Uomo della Sindone «Vieni qui, pellegrino, chiudi gli occhi»
Pellegrino sfigato «Ma veramente, io… »
U.S. «Shh, dormi pellegrino»
P.S. «Ecco io dovrei, ecco avrei delle cose da fare… »
U.S. «Dormi!»

- Vince finora, tra i souvenir, il piatto con:
Duomo di Torino a sinistra
Cielo glitterato e, in alto a destra, volto della Syndone fatto di nuvolette
Sotto: Syndone stesa
In basso a destra: Ratzinger che ammicca sornione.

Ma: da due mesi in via XX Settembre si pensa a come sfruttare il business della Syndone, infilandoci nel mercato dei gadget. Essendo umanisti privi di spirito imprenditoriale, non abbiamo tradotto in pratica le nostre brillanti idee da cazzeggio, che sicuramente avrebbero riscosso un enorme (e meritato) successo:

1) Set di lenzuola Syndone: copripiumone con il corpo, copricuscini con la testa. Double face in positivo e negativo.

2) Gira la Syndone: un giralamoda in cui ci si diverte a vestire il Santo Sudario come più ci piace, inventando mise e abbinamenti per mille situazioni… una cena con le amiche – o con gli apostoli -, una festa di beneficenza, una giornata in ufficio, in giudizio davanti a Ponzio Pilato. E qui si vola con la fantasia…

Non voglio fare un gioco di parole banale tipo “Ostendiamo un velo pietoso”


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :