Magazine Società

Norvegia: un incendio distrugge Lærdal, patrimonio Unesco

Creato il 19 gennaio 2014 da Stivalepensante @StivalePensante

Un pittoresco villaggio norvegese, meta tradizionale di turisti per le caratteristiche casupole colorate e in legno, è stato teatro nella notte di un furioso incendio, che ne ha minacciato gli edifici risalenti al secolo XVIII e XIX.

La propagazione dell'incendio (news.sky.com)

La propagazione dell’incendio (news.sky.com)

Laerdal è un minuscolo villaggio considerato patrimonio mondiale dell’Unesco, situato sulle rive del fiordo di Sognefjord. E’ abitato da appena 1500 persone e almeno 117 di loro sono state ricoverate. Secondo i media locali, l’incendio è scoppiato ieri in serata e si è rapidamente propagato a tre edifici e alle foreste circostante. Alimentato dai forti venti, l’incendio si è innescato, con cause ancora da scoprire, in una casa nel villaggio fluviale di Lærdalsøyri per poi diffondersi a una trentina di edifici. Sono state numerose le case evacuate e per aiutare i vigili del fuoco a domare le fiamme sono arrivati in aiuto anche contadini locali.

“C’erano un sacco di eroi a Laerdal, ieri notte”, ha commentato il primo ministro norvegese, Erna Solberg, ” e voglio ringraziare uno ad uno tutti quelli che hanno contribuito a riportare la situazione sotto controllo.”

Lærdal, situata nella zona occidentale dei fiordi norvegesi a 200 km da Oslo, è patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco. Riconosciuta per le sue case di legno, del diciottesimo e diciannovesimo secolo, vanta anche attrazioni come il paesaggio dei fiordi, la chiesa in legno di Borgund e l’antico villaggio di Gamle Lærdalsøyri. Lærdal è caratterizzata soprattutto da meravigliose vette e una natura rigogliosa che indicano una fiorente agricoltura. Il fiume di salmoni Lærdalselva, che scorre dalla montagna fino al fiordo, dona alla valle un carattere più unico che raro.

  • Norvegia: un incendio distrugge Lærdal, patrimonio Unesco
Norvegia: un incendio distrugge Lærdal, patrimonio Unesco

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog