Magazine Cultura

Nuova recensione Cineland - Joker di Todd Phillips

Creato il 09 ottobre 2019 da L'Immagine Allo Specchio
Nuova recensione Cineland - Joker di Todd Phillips
Joker  di Todd Phillips  con Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Zazie Beetz, Frances Conroy  Drammatico, 123 min., USA, 2019  Non era facile portare sul grande schermo la figura di Joker. Ancor di più dopo l’interpretazione di Heath Ledger nel Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan (2008). E invece Todd Phillips riesce nell’operazione impossibile anche (e soprattutto) grazie all’interpretazione di Joaquin Phoenix. Corpo magro e martoriato, risata isterica, occhi pieni di malinconia che via via si svuotano in uno sguardo vacuo, inquietante.  È vero, il film paga un grande tributo a Martin Scorsese. Le atmosfere, l’ambientazione, le tematiche, la centralità del protagonista (e in alcuni punti addirittura la tecnica registica) ricordano molto quelle di Taxi Driver (1976) e Re per una notte (1983). Tuttavia Phillips le fa sue, le rielabora e fa grande cinema, mettendo in scena una metafora potente, disturbante, senza redenzione e vie d’uscita Phoenix è il mezzo perfetto per veicolare il messaggio. Un messaggio che centra il bersaglio, senza tanti giri di parole. Una (vera) lezione sullo stato di salute del mondo in cui viviamo. Un mondo, per dirla con parole prese in prestito da Sara Frisco nella sua intervista a Phoenix sul Giornale, “in cui chi ci governa è più bravo a far assegnare medicinali che a rimuovere le cause del disagio.”  Voto: 4 su 5  (Film visionato il 5 ottobre 2019)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog