Magazine Attualità

Oasi wwf giornata mond. biodiversita': "italiani popolo dei boschi... e non solo!"

Creato il 22 maggio 2011 da Apietrarota

FESTA OASI WWF

WWF: "ITALIANI POPOLO DEI BOSCHI… E NON SOLO!"

Nella giornata mondiale della biodiversità, festa grande nei boschi e

nelle aree protette del WWF.

SMS SOLIDALE: Con i fondi già raccolti almeno un bosco è salvo

fino al 29 si dona al numero 45507** per salvare gli altri due

A migliaia sono accorsi oggi nelle Oasi WWF di tutta Italia, e specialmente in quelle vicine alle grandi città, per la tradizionale festa della natura protetta dall'Associazione, che ha celebrato così la Giornata mondiale della biodiversità e che quest'anno, in occasione dell'Anno internazionale delle foreste, ha puntato i riflettori sui boschi italiani: quelli già salvati, che oggi grandi e piccoli hanno potuto esplorare insieme agli esperti del WWF, ma anche quelli da salvare, sopravvissuti all'avanzata del cemento o minacciati da incendi e cacciatori.

Quest'anno infatti il WWF ha avviato una grande campagna di raccolta fondi per salvare tre boschi particolarmente preziosi e minacciati, a Valpredina sulle Prealpi bergamasche, alla Foce dell'Arrone lungo il litorale laziale e a Marzagaglia, in Puglia. Con la cifra raccolta finora almeno uno dei tre può considerarsi salvo e diventerà presto una nuova Oasi, protetta da ogni minaccia e aperta alla fruizione del pubblico, perché tutti possano conoscerla e frequentarla. Ma c'è tempo fino al 29 maggio per dare il proprio contributo: si dona via sms o chiamata da rete fissa al 45507**, oppure tramite gli sportelli automatici (ATM) Unicredit in tutta Italia.

 

"Ancora una volta la Festa delle Oasi ha celebrato il ricchissimo patrimonio di biodiversità del nostro Paese, ma anche la voglia di natura che pervade tutti gli italiani – ha detto Stefano Leoni, presidente del WWF Italia – Adulti e bambini, scienziati e volontari, persone e animali anche rari, si sono incontrati nelle Oasi, il luogo migliore  per toccare con mano la meraviglia della natura, e per capire perché tutelarla è così importante. La grande risposta alla campagna per salvare i nostri boschi dimostra che gli italiani hanno capito la loro importanza, anche per il loro stesso benessere e le future generazioni. Grazie alla generosità di tutti un bosco è già salvo, ma c'è tempo fino al 29 maggio per fare di più. Per ognuno di noi è solo un piccolo gesto, ma unito a quello di migliaia di altre persone può mettere al sicuro questi tre preziosi scrigni di natura, che potranno aggiungersi alle 100 Oasi WWF esistenti in tutta Italia: un patrimonio comune salvato grazie alla generosità dei sostenitori e alla passione di chi se ne prende cura."

 

La festa di quest'anno ha avuto come evento centrale l'Oasi Bosco di San Silvestro, a due passi dalla Reggia di Caserta, seguita in diretta dalle telecamere di Ambiente Italia (TG3) e in streaming anche su www.wwf.it . Ma erano 100 le Oasi aperte in tutta Italia, per scoprire gli ambienti più belli d'Italia tra cascate, fiumi, prati, boschi, stagni, montagne e dune costiere.

Moltissimi gli avvistamenti di animali anche rari che si sono lasciati ammirare dai visitatori: come la moretta tabaccata con due pulcini osservata all'Oasi Cratere degli Astroni nel cuore di Napoli, i pecchiaioli in migrazione e i giovani di falchi pellegrini a Bosco Rocconi (Grosseto), i nibbi reali e gracchi nelle Oasi abruzzesi di Gole del Sagittario e Cascate del Rio Verde, lo svasso maggiore al Lago dell'Angitola in Calabria, i 20 falchi grillai a Monte Sant'Elia (Taranto), gli splendidi fenicotteri delle Saline di Trapani, Orbetello (Grosseto) e Orti Bottagone (Livorno), diverse specie di aironi agli Stagni di Focognano (Firenze), e poi cavalieri d'Italia, avocette, sparvieri e volpoche al Lago di Burano e tanti altri ancora.

Molte le liberazioni di animali sequestrati o curati nei centri di recupero, come la ghiandaia a Bosco San Silvestro (Caserta), la tartaruga marina a Torre Guaceto (Brindisi), la testuggine palustre trovata nel recente incendio delle Cesine (Lecce), le poiane a Torre Salsa (Agrigento), e proprio oggi una tartaruga marina di 40kg trovata ferita è stata portata al centro di recupero del Parco didattico dei Ronchi (Massa Carrara).

E moltissime le attività organizzate per far conoscere da vicino la natura: laboratori, attività pratiche, esplorazioni a tema, ma anche prime cavalcate su docili cavalli, giochi, lettura di fiabe, maratone, concorsi fotografici, lavorazione della ceramica, utilizzo dei colori vegetali per dipingere, incontro con le api e il miele, degustazioni di prodotti tipici locali e, all'Oasi degli Astroni, il "tree listening" per ascoltare i suoni dell'albero.

 

In 20 oasi gli insegnanti hanno seguito i corsi di formazione riconosciuti dal MIUR. E sono stati annunciati oggi anche i giovani vincitori del concorso "Uniti per l'ambiente", promosso dal WWF in collaborazione con Moviemax e Mondo Home Entertainment, che con la loro sceneggiatura sugli animali a rischio estinzione, aiuteranno a salvare i nostri boschi più preziosi e la loro biodiversità. Provengono dalla Scuola primaria S. Marone di Civitanova Marche (Circolo Didattico "Via Tacito").

Roma, 22 maggio 2011 – Ufficio Stampa WWF Italia

329-8315725 , 329-8315718, 349-0514472

I VIDEO DI ARGENTERO E DELLE TRE AREE DA SALVARE, I BANNER, GLI SPOT, LE FOTO SONO DISPONIBILI:

http://upload.wwf.it/giornataoasi/file/

3 NUOVE 'OASI' PER SALVARE I BOSCHI ITALIANI

 Proprio in omaggio all'Anno delle Foreste il WWF  ha lanciato la grande raccolta fondi "Una nuova oasi per te" (dall'8 maggio al numero 45507**) per tutelare e gestire  a beneficio di tutti tre boschi italiani di valore naturalistico : i Boschi di Marzagaglia in Puglia, dove querce rare, ulivi secolari, vigneti e masserie sono inframmezzati da strade e minacciati da tagli e pascoli; il bosco umido di Foce dell'Arrone, sul litorale laziale, sopravvissuto all'urbanizzazione devastante dell'area ed uno degli ultimi esempi di com'era un tempo la costa tirrenica e in Lombardia un'area prossima alla Riserva naturale di Valpredina, sulle Prealpi bergamasche, un cuore verde di roverelle e carpini dove nidificano oltre 50 specie di uccelli, minacciata dall'ampliamento delle aree di caccia circostanti.

I PARTNER DELLA FESTA OASI

Il Gruppo Unicredit è il main partner del sistema Oasi WWF e dall'inizio di maggio metterà a disposizione i propri 7.800 sportelli bancomat per promuovere l'evento e coinvolgere gli utenti nella raccolta fondi "Una nuova oasi per te". Ed è partner della Festa anche Auchan, che nel 2010 ha "adottato" 13 Oasi WWF grazie alla vendita delle shopper milleusi con i disegni di Fulco Pratesi, e che quest'anno si avvicina all'evento preparando una nuova edizione delle shopper in edizione limitata e promuovendo l'evento nei suoi 51 ipermercati di tutta Italia.  Partecipano inoltre… Trudi partecipa alla Festa delle Oasi, promuovendo l'evento all'interno dei propri punti vendita e supportando l'sms solidale collegato a questa iniziativa.  Anche la Campagna "Io sto col sughero", che vede il WWF Italia a fianco dei sostenitori APCOR (Associazione Portoghese dei produttori di sughero) e Assoimballaggi/FederlegnoArredo per la promozione del sughero, partecipa alla Festa delle Oasi WWF con  iniziative speciali nelle Oasi di Vanzago e Macchiagrande.

ANCHE LA RAI PER I BOSCHI ITALIANI

Anche quest'anno è stato inoltre riconfermato l'impegno della RAI accanto al WWF, con il patrocinio del Segretariato Sociale RAI e moltissimi conduttori impegnati fino a domenica a chiusura di una settimana di approfondimenti, interviste con gli esperti e suggestive immagini della natura di tutta Italia che si alternano nel palinsesto radio-televisivo per scoprire l'incredibile ricchezza dei nostri boschi e della nostra biodiversità. La promozione culminerà domenica 22 su Rai3 con lo "Speciale Oasi" di Ambiente Italia curato da Beppe Rovera – dalle 9.00 alle 11.00 – in diretta dal Bosco di San Silvestro in Campania e in collegamento con l'Oasi di Valpredina, in Lombardia. La puntata sarà visibile in streaming anche su www.wwf.it/tv.

TESTIMONIAL

Testimonial d'eccezione l'attore Luca Argentero, che per lo spot dell'iniziativa (prodotto dallo studio Codesign per la regia di Roberto Laurenzi) lancia il suo appello da un fantastico bosco animato in 3D, in cui gli alberi tagliati dall'uomo ritornano in vita grazie al contributo di tutti. Nell'ambito della settimana di sensibilizzazione RAI, Radio2 ha prestato alla campagna oltre alle voci anche alcuni tra i suoi "volti" più noti e amati: Antonello Dose e Marco Presta del Ruggito del Coniglio, le "Brave ragazze" Federica Gentile e Michela Andreozzi, Max Giusti di Supermax, Alex Braga insieme a Lillo e Greg per Sei Uno Zero, che si sono lasciati fotografare insieme al panda di cartapesta del WWF. Fotogallery su www.wwf.it

LE IMPRESE PER LE OASI WWF

Numerose sono le imprese che contribuiscono al Sistema delle Oasi WWF, supportando le attività di gestione e di conservazione delle stesse, impegnandosi in prima persona per ridurre gli impatti del proprio business su queste aree e mettendo a patrimonio di questo importante progetto di conservazione il proprio know-how e la propria expertise. Dodo supporta da sempre il sistema delle Oasi WWF attraverso numerosi progetti che hanno visto coinvolte, ad esempio, l'Oasi di Bosco San Silvestro a Caserta e l'Oasi di Valpredina a Bergamo. Il Gruppo Terna, che ha avviato una collaborazione con il WWF per una maggiore integrazione dei criteri ambientali nella pianificazione dello sviluppo della rete elettrica, ha attivato progetti in alcune Oasi per mitigare il potenziale impatto delle linee elettriche e fornire nuovi strumenti di monitoraggio, controllo e fruizione didattico- naturalistica." 

Epson Meteo invece, ha messo a disposizione le proprie conoscenze per monitorare gli impatti dei cambiamenti climatici all'interno delle Oasi WWF e per comprendere l'evoluzione del clima e il suo impatto sull'ambiente.

L'Oasi WWF di Miramare fa parte di un progetto mediterraneo, realizzato dal WWF Italia con il supporto di Costa Crociere. L'azienda, infatti,  è al fianco di WWF per la creazione di una rete di aree marine protette efficacemente gestite ed ecologicamente rappresentative"

UNA NUOVA OASI PER TE:COME DONARE

Fino al 29 maggio è possibile donare 2 euro inviando un SMS al numero 45507 da cellulari TIM, Vodafone, Wind e 3, o chiamando lo stesso numero da rete fissa Teletu; oppure 2 o 5 euro per ogni chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Fastweb e Infostrada. Sarà inoltre possibile donare presso gli oltre 7800 sportelli automatici (ATM) UniCredit su tutto il territorio nazionale. I fondi raccolti saranno utilizzati per acquisire le tre aree e dare vita a nuove Oasi WWF a patrimonio di tutti.

I PATROCINI

Hanno dato il patrocinio alla Giornata delle Oasi: l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il Ministero della Pubblica Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, la Presidenza della Camera e la Presidenza della Conferenza delle Regioni.

 

 

 

 

----------------------------- Questa ed altre notizie le trovi su www.CorrieredelWeb.it - L'informazione fuori e dentro la Rete. Chiedi l'accredito stampa alla redazione del CorrieredelWeb.it per pubblicare le tue news.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog