Magazine Consigli Utili

Oggi nella mia rubrica: abituarsi ad usare e scegliere il filo interdentale

Da Lifarnur @silvialazzerini
L'igiene orale per me è importantissima, aver la possibilità di lavare i denti con un buon dentifricio e lo spazzolino giusto è una delle mie priorità. Anche quando mi trovo fuori casa, nella mia borsa tengo sempre un kit da viaggio per la pulizia dei denti. Ma siamo sicuri di pulirli al meglio? A volte se pur il nostro dentista ci  suggerisca l'uso quotidiano del filo interdentale, facciamo orecchie da mercante, perchè spesso abbiamo fretta e riteniamo che sia un'ulteriore perdita di tempo. Ma la sera prima di andare a letto il tempo lo abbiamo, e avere una bocca sana, ci fa risparmiare parecchi soldini.
Il filo interdentale permette di rimuovere placca e residui di cibo dove lo spazzolino non arriva, ovvero sotto il margine gengivale e tra i denti.  Va usato tutti i giorni così da evitare formazione di carie e disturbi gengivali, specialmente prima di andare a letto.
Esistono in commercio due tipologie di filo tra cui scegliere: Filo di Nylon (multifilamentare) e Filo PTFE (monofilamentare).Entrambi risultano essere efficaci se usati nel modo corretto.
Il filo di Nylon è composto da più filamenti e proprio per questo è più facile che si spezzi o che si sfaldi, specialmente tra denti molto stretti. Tale filo è disponibile con o senza cera e in vari gusti. Il filo PTFE è composto da un solo filamento, ha una resistenza maggiore e risulta perciò più costoso.
Esiste anche il filo interdentale fatto di seta ed è del tipo multifilamentare, poichè è fatto di seta naturale è biodegradabile ed ecologico.
Il filo interdentale cerato scivola più facilemente anche tra gli spazi interdentali stretti, però non riesce a rimuovere la placca quanto quello non cerato.
Come usarlo:
Oggi nella mia rubrica: abituarsi ad usare e scegliere il filo interdentalePrendere circa 45 cm di filo, arrotolarlo alle dita medie e lasciare qualche centimetro con cui lavorare;
Afferrare la parte con cui lavorare con il pollice e l'indice, iniziare a inserirlo tra i denti con un movimento avanti-indietro;
Curvare il filo contro il lato del dente cosi da formare una "C";
Iniziare a pulire partendo dalla gengiva verso la punta,
per due o tre volte;
Fare attenzione a non forzare per non danneggiare le gengive;
Riperterlo per l'altro dente formando sempre una "C";
Per rimuovere il filo, usare il movimento avanti-indietro;
Per pulire un'altra zona, usate una nuova sezione di filo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :