Magazine Salute e Benessere

Oltre l’uovo

Creato il 07 aprile 2016 da Nike
OLTRE L’UOVO
OLTRE L’UOVO
“… In questo momento, è come se un linguaggio, un codice, un intero sistema di convenzioni elaborate in e da un’altra epoca (chiusa, conclusa per sempre) stesse cercando di raccontare un presente totalmente alieno, inedito, oscuro. Così facendo, se ne colgono ovviamente solo gli elementi terribili, spaventevoli, inquietanti, mai quelli interessanti (che sono – ovviamente – gli stessi)…”Da Narrazioni interdette(Christian Caliandro sul blogminima & moralia).
Ma è questo il nostro presente? Parigi, Bruxelles, Palmira… si tratta di realtà, archeologia, fantapolitica, o di tutto un po’? Possiamo finalmente avere un’altra narrazione? Non solo fiction o cruda realtà, ma una nuova prospettiva? E se non è possibile, almeno ditelo!
“Del resto, il pensiero apocalittico de “l’Italia sta fallendo; tutto finisce, tutto è finito” è in fondo la consolazione ultima. Definitiva. È la più articolata – e al tempo stesso la più semplice – delle retoriche con cui ci avvolgiamo, nelle quali ci imbozzoliamo come in coperte sbrindellate e marcescenti. Perché permette di rimuovere il pensiero atroce e semplicissimo che tu sei finito, tu stai finendo, mentre il resto va avanti e andrà avanti, in forme che neanche riesci a immaginare. Che il nuovo inizio non ti riguarderà in alcun modo – come è perfettamente naturale che sia.” (ibidem).

“E un giorno esce sul giornale di una squadra di uomini vestiti di nero che hanno fatto irruzione nel salone di un concessionario di macchine di lusso in un quartiere elegante sfondando a colpi di mazza da baseball i paraurti anteriori delle macchine per far esplodere gli airbag in imbrattanti nuvole di polvere nel fracasso spaventoso degli antifurto. E una notte nel giardino di una piazza cittadina un altro gruppo di uomini ha versato benzina sotto tutti gli alberi e da albero ad albero ha appiccato un perfetto piccolo incendio boschivo.”“Ci vengono addosso i fari, sempre più grandi e più grandi, clacson che strillano, e il meccanico allunga il collo nel riverbero e nel fragore e grida: «Tu non sei le tue speranze». Nessuno gli fa eco. Questa volta la macchina che ci sta venendo addosso sterza in tempo e ci salva. Ce ne viene addosso un’altra, lampeggia, abbaglianti anabbaglianti, clacson a tutta, e il meccanico grida: «Tu non sarai salvato». Il meccanico non sterza, ma sterza l’altra macchina. Ne arriva un’altra e il meccanico grida: «Tutti noi moriremo, un giorno o l’altro.»(Fight Club, Chuck Palahniuk)
Sì, tutto sembra cospirare affinché la tomba sia la nostra destinazione,ma, come la Pasqua insegna, il sepolcro è solo temporaneo: ognuno di noi è un potenziale Lazzaro "risvegliato" (alla faccia del lazzaroni e dei caciaroni cianciaroni fancazzisti del can-can mediatico).
Bene, svestito l’uovo di Pasqua(il re è nudo), vediamo di romperlo:scartiamo il regalo.Sì, perché un regalo c’è: dietro ogni piagnisteo, sia pure legittimo, ci dev’essere una risata(un fou rire, una risata folle alla Nietzsche: 
"Coloro che leggono Nietzsche senza ridere, e senza ridere molto, senza ridere spesso, colti talvolta da un fou rire, è come se non leggessero Nietzsche". (Gilles Deleuze).
La Pasqua è anche questo: un Dio che, dopo un pianto a folle, si fa una risata folle della Sua morte… perché sa che, morendo, dà la vita.
L’angelo della morte sta passando davanti alle porte di tanti uomini, famiglie, aziende, città, nazioni, ma va oltre la porta di chi è “uscito dalla narrazione” imposta (pur con le sue ragioni e i suoi effetti, palpabili) ed è passato a una nuova narrazione, anche se questa all’inizio può essere solo una finzione, un agire “come se” (fosse davvero così): se rompi l’uovo del “come è” imposto dai media (che puntano al “minimo”) e agisci “come se” – ossia agisci al massimo, sia pure solo nelle intenzioni – la tua Pasqua non sarà quella banalizzata delle masse e della stessa chiesa (quella della "moralina", del mercato e del supermercato), ossia un rito senza profondità, né alterità, né altezza e profondità, ma si dimostrerà una Pasqua di Risurrezione (anche di insurrezione, nel senso di “rivolta ideale”).
J'implore ta pitié, Toi, l'unique que j'aime, Du fond du gouffre obscur où mon coeur est tombé. C'est un univers morne à l'horizon plombé …(Baudelaire, Les fleurs du Mal)
Sì, c’è un chiarore oltre l’orizzonte (quello “orizzontale” della quotidianità). Che questa Pasqua sia, dunque, un salto nella Luce: dagl’inferi al terzo cielo, e poi di nuovo giù, ma a metà strada, sulla terra, nell’acqua, nelle case, dentro e fuori di te. Acqua e Spirito: il vento della Ruah(femminile), dello Pneuma (neutro), dello Spirito(maschile), comincerà a soffiare sull’Abisso. Sentirai sempre più il flusso della vera vita, le sue onde… perché la vita è “liturgia”, non quella esangue (talvolta da sanguisughe) propinata in questi giorni
“La liturgia è come una grande onda del mare. Due sono i nuotatori. Uno, vedendo arrivare l’onda, raddoppia i suoi sforzi per restare a galla. E ci riesce anche; però si stanca e alla fine è contento di ritornare a terra. L’altro si abbandona all’acqua e si lascia portare dalle onde. Per lui non c’è nulla di più bello che un’onda grande che porta lontano. Egli ama la sensazione di essere portato, di essere tutt’uno con l’onda, la sensazione dei ruscelli di acqua fresca che massaggiano la pelle, la luce del sole che brilla e che si rispecchia in un mare di cristallo mescolato con fuoco... La liturgia è come una grande onda del mare.” (Dieter Kampen).
Lasciati andare, onda su onda… E mangiati l’uovo!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Uovo su fonduta di parmigiano e porcini

    Uovo fonduta parmigiano porcini

    Ho visto questa ricetta nel blog di Lucy, proprio nel momento che ho ricevuto dei funghi in regalo e non potevo non provarlo a farlo, era molto invitante... ecc... Leggere il seguito

    Da  Worrie
    CUCINA, RICETTE
  • Uovo

    Gustoso e nutriente, l'uovo è un alimento ricco di proteine, più facili da assimilare a dispetto della carne. E' adattabile in cucina per le sue proprietà... Leggere il seguito

    Da  Cristina Aloisi
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Leggere oltre la Timeline

    Leggere oltre Timeline

    Sono qui, bloccata in un varco spaziotemporale di noia mentre cerco di finire Timeline, di Crichton. A caldo il mio messaggio: "Perché Michael mi fai questo?... Leggere il seguito

    Da  Femina_versi
    ATTUALITÀ, CULTURA
  • La sagra oltre la finestra

    sagra oltre finestra

    Sono passata tante volte accanto a quell’ospedale, guardo su, tra fronde di alberi che inseguono stagioni: ora abbreviate dai giardinieri, ora snudate... Leggere il seguito

    Da  Maddalena_pr
    DIARIO PERSONALE, MATERNITÀ, PER LEI
  • Salsa tonnata con uovo sodo, al basilico

    Salsa tonnata uovo sodo, basilico

    Salsa tonnata aromatica perfetta per chi non può consumare uova crude, super facile e veloce, risultato garantito.INGREDIENTI:1 uovo sodo sgusciato100ml di... Leggere il seguito

    Da  Le Ricette Di Valentina
    CUCINA, RICETTE
  • Anteprima: "Oltre l'amore" di Jay Crownover

    Anteprima: "Oltre l'amore" Crownover

    Buongiorno, miei carissimi followers! ^^Oggi volevo condividere con voi la gioia per l'uscita in ebook di "Oltre l'amore" di Jay Crownover, romanzo che stavo... Leggere il seguito

    Da  Francikarou86
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: "Oltre le regole" di Jay Crownover

    Recensione: "Oltre regole" Crownover

    Shaw Landon è la tipica brava ragazza di buona famiglia. Sa cosa i suoi genitori si augurano per lei: voti eccellenti, un lavoro come medico, un ragazzo... Leggere il seguito

    Da  Sherzade90
    CULTURA, LIBRI