Magazine Italiani nel Mondo

ON THE ROAD IN CALIFORNIA-parte 2

Creato il 30 ottobre 2017 da Alessia1983

Ho dovuto dividere il post in due parti, per non scrivere un poema.

Eravamo arrivati a Los Angeles dopo un viaggio estenuante e interminabile, giusto?

Per le 3 notti a L.A. abbiamo deciso di dormire a Venice Beach. Volevamo stare in un posto tranquillo e vicino all’oceano. L’ hotel (Jolly Roger Hotel) vecchiotto, pulito ma non degno di nota. Il prezzo per gli standard californiani abbastanza abbordabile.

Il sabato mattina, dopo una ricca colazione, ci siamo fatti una bella passeggiata fino alla spiaggia, passando per i canali tipici di Venice. Una volta arrivati in spiaggia non abbiamo potuto rinunciare a fare un tuffo nell’oceano e goderci lo spettacolo della spiaggia californiana!

DSC_0773
DSC_0776
DSC_0779
DSC_0791
DSC_0795

Dopo qualche ora di sole, e mille corse in giro per la spiaggia per recuperare William il runner disobbediente, ci siamo rimessi in moto. Destinazione molo di Santa Monica.

Passeggiata piacevole tra bancarelle, artisti di strada, culturisti e hippy. Venice Beach è stupenda. Approfittiamo del riposo del guerriero per goderci una birretta e nachos. Riprendiamo il cammino, ci fermiano al parco per far giocare un pò William e poi dritti verso il molo che inizia ad accendersi delle sue luci e i suoi mille colori.

DSC_0798
DSC_0799
DSC_0800
DSC_0801
DSC_0803
DSC_0822
DSC_0828
DSC_0829
DSC_0832
DSC_0834
DSC_0835
DSC_0841
DSC_0843
DSC_0846
DSC_0850
DSC_0854

Torniamo in hotel con un autobus (anche in questo caso grazie a una rete wireless libera siamo riusciti a capire che numero prendere) e ceniamo. Domani ci aspetta la giornata CINEMA!

Una delle tappe fondamentali se si viene a Los Angeles è sicuramente Hollywood e non ci si può perdere un giro per Beverly Hills alla scoperta della famosa Rodeo Drive e delle centinaia di ville nelle vie limitrofe.

Personalmente sono rimasta abbastanza delusa da Hollywood e dalla Walk of Fame. Una strada, nulla di piu’. Un problema enorme che ho riscontrato a L.A., ma anche a San Francisco, è la presenza di centinaia, migliaia di homeless. Nel centro città non è raro vedere persone dormire per strada o addirittura accampamenti con tanto di tende e strade impraticabili. Tutto questo è molto triste: da un lato ville enormi e ostentata ricchezza e dall’altro la piu’ assoluta povertà. Welcome to Usa! 😦

DSC_0894
DSC_0875
DSC_0884
DSC_0867

Una cosa che sicuramente merita in zona Hollywood è il Griffith Park. Pic Nic e aria buona in questo meraviglioso parco cittadino. William si è intrattenuto per ore tra giri a cavallo e trenino. La vista dall’ Osservatorio merita l’intero viaggio!

Concludiamo la giornata dedicata al cinema con la visita alla casa piu’ famosa della nostra giovinezza…casa Walsh! Non proprio di “strada” visto che si trova a Pasadena, Alteda per la precisione, a 30 km e almeno 40 minuti di macchina. Ma dopo esserci fatti 12 ore di volo cosa vuoi che siano 40 minuti, che diventano 60 e forse anche 90 se ci si perde come abbiamo fatto noi?!?

ON THE ROAD IN CALIFORNIA-parte 2

Casa Walsh, 1675 E Altadena Dr, Altadena, CA 91001.

Ultima giornata a L.A. Decidiamo di portare le valigie in hotel ad Anaheim e tornare in Dowtown. Per questa giornata ci aspettano un giro per Downtown,  un tuffo in Messico, visitando el Pueblo di Los Angeles con tanto di pranzo messicano e finalmente l’evento piu’ atteso da Stefano : la partita di baseball dei Dodgers. Ora sì che ci sentiamo in un film!

Atmosfera fantastica e organizzazione super. Lo stadio è spettacolare…e detto da me che sono l’anti-sport! Famiglie intere unite con questa passione, tutti vestiti con qualcosa di ufficiale Dodgers. Tanto cibo spazzatura e fiumi di birra ma nessun ubriaco o molesto. Bagni pubblici pu-li-ti-ssi-mi che neanche a casa e l’inmancabile wireless gratis! Quante cose dobbiamo ancora imparare!

DSC_0940
DSC_0943
DSC_0945
DSC_0952
DSC_0953
DSC_0954
DSC_0958
DSC_0962
DSC_0967
DSC_0977
DSC_0982

Giornata pienissima anche oggi, torniamo in hotel ad Anaheim. Domani torneremo bambini, si va a Disneyland!

Che dire di Disneyland? E’ una magia! Un luogo incantato dove tutti ci emozioniamo davanti a Mickey Mouse e i suoi amici. Giornata di sole e non troppo caldo, file abbastanza lunghe (45 minuti per vedere Mickey…per giunta con la sciarpa della Juve) ma scorrevoli. Personale e addetti ai lavori gentili e disponibili. In poche parole: un sogno!

1504658578481
1504658720534
DLPCA_DLMICK2_20170905_404727847286
DLPCA_DLMICK2_20170905_404727847287
DLPCA_DLMINNIE_20170905_404727948885
DLPCA_DLMINNIE_20170905_404727948886
DLPCA_DLTWNSQ2_20170905_404727948888
DLPCA_INSPNEWORLEANS_20170906_8094594815
DLPCA_INSPNEWORLEANS_20170906_8094594819
DSC_0999
DSC_1013
DSC_1077
DSC_1114
DSC_1116
DSC_1117
DSC_1129
DSC_1134

La nostra vacanza sta per giungere a termine. Ultima tappa San Diego.

Non nutrivamo tantissime aspettative su San Diego…e invece! Una città bellissima. Piu’ pulita e curata di Los Angeles, piu’ tranquilla e vivibile. Se passate da queste parti non potete perdervela!

Gaslamp Quarter, Parque Balboa, Little Italy, Embarcadero e passeggiata lungo mare fino al Sea Port village ma anche Mission Bay dove abbiamo fatto una colazione americana con vista oceano da cartolina (Kono’s Cafe), e la Jolla dove se potessi mi trasferirei adesso!

Vi lascio qualche foto per darvi un’idea.

IMG_20170907_154303
IMG_20170907_172056
IMG_20170908_112342
IMG_20170908_113703
DSC_1139
DSC_1143
DSC_1144
DSC_1162
DSC_1166
DSC_1170
DSC_1178
DSC_1180
DSC_1184
DSC_1185
DSC_1188

E’ stato un viaggio molto bello ed emozionante. Abbiamo visto luoghi stupendi e abbiamo avuto il tempo per stare insieme noi 3 e fantasticare sulle prossime mete.

Primo on the road per tutti, stancante ma davvero entusiasmante! Dobbiamo migliorare su alcune cose, soprattutto le spese quotidiane tra pranzi e cene per riuscire ad abbassare il budget giornaliero…ma è anche vero che in vacanza ci si può e ci si deve concedere qualche sfizio e coccola in piu’, non pensate?

Come ho detto all’inizio abbiamo viaggiato con Norwegian Airlines che consiglierei senza problemi. Volo diretto da e per Barcellona.Abbiamo usato il sito Rentalcars.com per affittare l’auto e booking.com per gli hotel. Nelle città i prezzi sono molto alti, conisderate almeno 100 dollari a notte, mentre si abbassano se si sta fuori (Carmel, San Luis, Anaheim, etc). Noi abbiamo sempre optato per king room dormendo tutti e 3 nel lettone e dove non era disponibile un letto king size abbiamo scelto doppio letto queen. Un letto queen per tutti sarebbe stato troppo piccolo e la sottoscritta non avrebbe chiuso occhio. In tutti gli hotel, eccetto l’Iris hotel a San Diego, la colazione era inclusa. La cancellazione gratuita è la sine qua non quando viaggiamo..non si sa mai!

Ultima cosa…no…nessuno mi paga per la pubblicità fatta! 🙂


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :