Magazine Africa

Operazione "Oceano Indiano" con esito positivo in Somalia contro gli al Shabaab/E la"cosa" non si ferma qui

Creato il 01 settembre 2014 da Marianna06

_70102760_shabab2

 

E’ stata riconquistata dall’esercito somalo e dai caschi verdi dell’Unione Africana la località di Bulomarer (o Bulo-Marer), 160 km a sud-ovest di Mogadiscio, nella regione della Lower Shabelle.

L’ultimo sviluppo sul terreno si inserisce nella nuova operazione congiunta lanciata venerdì scorso, denominata ‘Oceano Indiano’, con l’obiettivo dichiarato di riprendere il controllo di porti e altri punti nevralgici ancora controllati dagli insorti islamici di al Shabaab nel sud del paese.

 La vittoria sarebbe stata ottenuta dopo ore di intensi scontri e l’uscita dei miliziani dalla località, ma la battaglia di Bulomarer ha anche spinto alla fuga un numero imprecisato di civili.

Il prossimo obiettivo strategico dell’esercito somalo e delle forze della missione Amisom è Barawe, grande e ultimo porto strategico nelle mani di al Shabaab, dal quale viene esportato carbone a destinazione dei paesi del Golfo, quindi importante fonte di reddito.

Poche ore dopo, in quello che è stato presentato dai media come una “vendetta” per la perdita di Bulomarer, esponenti di al Shabaab hanno attaccato il quartier generale dei servizi segreti somali e un vicino carcere nel cuore della capitale Mogadiscio.

La potente esplosione di un’autobomba ha colpito i due edifici non lontano dai pressi di Villa Somalia, che per altro è anche sede della presidenza somala.

 

         a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :