Magazine Economia

Oro e valute: una forte influenza reciproca

Da Metallirari @metallirari
Oro e valute: una forte influenza  reciproca

Mentre il prezzo dell'oro continua a salire, è molto interessante cercare di capire quale impatto possano avere i movimenti dei prezzi del metallo giallo sulle valute di tutto il mondo. Anche se non è un argomento popolare come lo sono, per esempio, le previsioni dei prezzi, analizzare l'influenza dell'oro sulle valute può dire molto anche in termini prospettici.

L'effetto sulle valute: il Gold Standard

Sappiamo tutti che, dagli anni '70, il Gold Standard è morto e sepolto. Tuttavia, conoscere cosa fosse e come funzionasse, permette di capire uno dei primi e più grandi esempi di come il metallo giallo possa influenzare le valute.

Il Gold Standard era un sistema monetario in cui il valore della valuta di un paese era direttamente collegato all'oro. Quando veniva usato il Gold Standard, il prezzo del metallo prezioso era un modo per determinare il valore della valuta di un paese.

Ad esempio, se l' Unione Europea adottasse il Gold Standard e fissasse il prezzo dell'oro a 500 euro l'oncia, il valore dell'euro sarebbe 1/500 di un'oncia d'oro. Ciò offrirebbe una stabilità dei prezzi affidabile. Inoltre, la fiducia delle transazioni commerciali globali sarebbe maggiore, dal momento che la valuta cartacea avrebbe un valore legato a qualcosa di reale.

L'obiettivo di una simile politica monetaria è prevenire l'inflazione e la deflazione e contribuire a promuovere un ambiente monetario stabile.

Il sistema della moneta legale: carta moneta emessa dagli stati

Ma torniamo ad oggi. La maggior parte dei paesi funziona con un sistema di moneta legale, cioè denaro emesso dallo stato ma che non è supportato da alcun bene fisico. Il valore del denaro è determinato dalla domanda e dall'offerta di moneta cartacea e dalla domanda e offerta di altri beni e servizi nell'economia. I prezzi di tali beni e servizi, inclusi oro e argento, possono variare in base alle condizioni del mercato.

Anche se, probabilmente, si tratta di fantapolitica, qualcuno si chiede se il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, riporterà in essere il Gold Standard.

Tutti gli effetti del metallo giallo sulle valute

Sono ben noti i fattori che influiscono sui prezzi dell'oro: i tassi di interesse, le turbolenze geopolitiche, la paura per un rallentamento della crescita economica, il dollaro americano, così come l'offerta e la domanda di metallo.

Ma il contrario, cioè gli effetti dell'oro sul dollaro americano, per esempio, sono molto meno evidenti.

Secondo il World Gold Council, la relazione dell'oro con il dollaro è determinata dall'offerta e dalla domanda di metallo negli Stati Uniti, nonché dallo status del dollaro come valuta di riserva a livello globale. Quando gli investitori si rivolgono all'oro come un porto sicuro, ciò tende a mantenere il biglietto verde in depressione.

Inoltre, l'oro ha interessanti correlazioni valutarie, poiché quando viene convertito in denaro può essere trasformato in una varietà di valute.

Il metallo giallo è anche una barriera contro l'inflazione. Quando il costo della vita inizia a salire (inflazione), il mercato azionario tende a precipitare. Negli ultimi 50 anni, quando il mercato azionario è crollato, l'oro ha messo a segno enormi guadagni. Quando la moneta legale perde il suo potere d'acquisto per colpa dell'inflazione, il metallo prezioso si apprezza.

Il caso dei paesi che producono oro

A causa del fatto che il valore della valuta di un paese è fortemente legato al valore delle sue importazioni ed esportazioni di oro, quella nazione non può evitare di essere influenzata dai movimenti dei prezzi del metallo giallo. Immaginate, per esempio, l'impatto di grandi variazioni di prezzo per i più grandi paesi produttori di oro.

Per questo motivo, un paese che esporta oro, oppure che ha accesso a riserve aure, subirà un aumento della forza della sua valuta quando il prezzo del metallo aumenta, poiché ciò aumenta il valore delle esportazioni totali del paese. Ciò significa che quando il prezzo dell'oro sale, crea un surplus commerciale e aiuta a compensare un eventuale deficit commerciale.

Al contrario, i paesi che importano grandi quantità di metallo giallo avranno generalmente una valuta più debole quando il prezzo dell'oro sale.

Nel caso dei paesi specializzati nella trasformazione del metallo ma privi di riserve proprie, è giocoforza che siano grandi importatori di oro. Quindi, questi paesi sono particolarmente sensibili all'aumento dei prezzi del metallo.

Un altro caso è quello delle Banche Centrali che acquistano oro. Quando lo fanno, influiscono sull'offerta e sulla domanda di valuta domestica, che potrebbe aumentare tanto da creare inflazione. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le banche, per acquistare oro, fanno affidamento sulla stampa di più denaro.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog