Magazine Cucina

Orzotto tiepido ai gamberi e asparagi

Da Amneria @GiordiBassani

D'accordo, è il primo giorno d'estate e non c'è più voglia di sfornellare forsennatamente: però questa ricetta base di un risotto da trasformare in pochi minuti di volta in volta vale la pena di essere provata, perchè ha un gusto delicato, contiene erbe aromatiche che la rinfrescano, ha il sapore delizioso di gamberi e asparagi (questi ultimi usati parzialmente a crudo) e dulcis in fundo non ha nemmeno tante calorie! Per mantenerlo morbido, uso l'orzo al posto del riso, che ha una consistenza molto più avvolgente anche a freddo. Pronti a preparare con me l'orzotto gamberi e asparagi?

Orzotto tiepido ai gamberi e asparagi

Ingredienti

Preparazione

  1. Portiamo a ebollizione in una pentola larga e bassa un litro e mezzo d'acqua: quando bolle saliamo e buttiamo l'orzo, che lasceremo a cuocere per circa 15 minuti a fuoco lento. Quando sarà cotto, scoliamo e raffreddiamo immediatamente sotto il rubinetto e teniamo da parte in una terrina. A chi non piace il sapore dell'orzo ricordo che si può preparare anche con il riso, naturalmente.

  2. Mentre l'orzo bolle, pelo con cura gli asparagi e sguscio i gamberi o le mazzancolle. Se ho scelto queste ultime elimino anche il filetto nero.

    Ho scelto asparagi selvatici, dal gusto intenso e dalla consistenza delicata, che taglio a pezzettini: tengo da parte le punte più tenere, e salto rapidamente i gambi in un padellino con qualche goccia d'olio, un pizzico di sale e un paio di cucchiai d'acqua. Devono cuocere non più di 7/8 minuti, ammorbidirsi senza disfarsi.

  3. Quando i gambi di asparagi sono cotti aggiungo i gamberi e spengo il fuoco, incoperchiando: sarà il calore degli asparagi a cuocere delicatamente il pesce senza fargli perdere consistenza. Lascio incoperchiato per 5 minuti, poi rimescolo delicatamente perchè il tutto si amalgami bene e prenda sapore: se ho tenuto la fiamma bassa si sarà formato del sugo che servirà a condire il nostro orzotto ai gamberi e asparagi.

  4. Trito la menta (usando un coltello in ceramica che ho notato fa annerire meno le erbe aromatiche) e preparo una rapatura di buccia di limone: con menta e limone, e olio extravergine di oliva condisco l'orzo rimestando delicatamente perchè il condimento venga assorbito.

  5. Aggiungo all'orzotto gamberi e asparagi tiepidi direttamente dalla padella, mescolando bene, aggiusto di sale e quindi impiatto, decorando ogni piatto con qualche punta di asparago cruda: aggiungo qualche goccia di limone e servo con un pizzico di pepe bianco macinato al momento.

Note

primi piatti, ricette estive, risotti

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines