Magazine Curiosità

Ossa ai cani: il monito della PDSA contro questa pratica

Da Socialboy

Mai più ossa ai cani: il monito della PDSA

Mai più ossa ai cani: il monito della PDSA

Quante volte avete dato da mangiare le ossa ai cani? Ebbene, nulla di più sbagliato. La PDSA ha infatti ammonito i proprietari di cani, distogliendoli dal somministrare le ossa ai loro cani. Stiamo parlando della PDSA, una delle più grandi veterinary charity inglesi, una rete molto attiva che, grazie agli ospedali veterinari e ai veterinari affiliati, riesce ad aiutare quei padroni che non riescono a gestire i loro animali domestici per problemi economici. La PDSA è molto attiva nella promozione di una maggiore responsabilità dei proprietari che dovrebbero prendersi cura dei loro animali domestici con più attenzione ed amore.

Il monito della PDSA e dei veterinari: mai più ossa ai cani!

Ed è in quest’ottica che la PDSA ha voluto mettere in guardia i proprietari di cani da una pratica molto comune e frequente ovvero quella di dar loro da mangiare le ossa. L’avviso è stato diramato dalla PDSA dopo che i numerosi veterinari affiliati all'associazione hanno riferito di aver visto decine e decine di cani soffrire di blocchi intestinali oppure di seri problemi all'apparato digerente, subentrati dopo aver ingerito le ossa. La stessa veterinaria Rebecca Ashman ci ha tenuto a sottolineare un principio davvero fondamentale che tutti i proprietari di cani dovrebbero seguire: "Non è consigliabile alimentare i cani con ossa perché purtroppo i nostri veterinari e infermieri vedono regolarmente cani con danni all'apparato digerente e blocchi intestinali provocati da schegge o grossi pezzi di osso che vengono inghiottiti e possono dare ostruzione". La veterinaria ha evidenziato come, di solito, si debba fare ricorso addirittura alla chirurgia per “rimuovere questi blocchi intestinali e in alcuni casi il danno è così grave che può essere mortale. Stessa cosa succede quando ingoiano grossi pezzi di ossa di pelle di bufalo, possono dare blocco intestinale e causare gravi problemi".

Anche Tesco mette in guardia: non somministrate ossa ai vostri cani!

Anche la Tesco (famosa catena di supermercati inglese) ha smesso di vendere le ossa naturali dopo che numerosi cani sono morti in conseguenza dell’ingestione di pezzi di ossa di prosciutto acquistati nei supermercati. Anche la British Veterinary Association ha fatto proprio il monito della PDSA. Il vicepresidente della citata associazione ha infatti dichiarato: "Le ossa sono pericolose per cani e gatti, i veterinari vedono regolarmente animali che li mangiano sia perché vengono alimentati con esse sia perché le trovano nel bidone dell'immondizia. In molti casi gli animali richiedono un intervento chirurgico per rimuovere frammenti ossei, schegge e blocchi intestinali, ma tutto ciò può rivelarsi mortale". IMAGE CREDIT: PIXABAY

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog