Magazine Cucina

Paccheri con asparagi salciccia e curcuma

Da Paola Assandri

I paccheri con asparagi salciccia e curcuma sono un primo piatto caldo, gustoso e molto profumato. Di facile esecuzione, questo primo piatto saprà conquistare i vostri commensali grazie al suo gusto avvolgente. Gustoso e colorato, è assolutamente da provare perchè si rende perfetto in ogni occasione.

Scopriamo la ricetta.

Paccheri con asparagi salciccia e curcuma

Ingredienti

Preparazione

    Paccheri con asparagi salciccia e curcuma

    Per preparare i paccheri con asparagi salciccia e curcuma, come prima cosa prendiamo un cipollotto, priviamolo dalla parte di scarto, laviamolo per bene e tagliamolo a lamelline piuttosto sottili.

    In una grossa padella antiaderente versiamo un giro di olio, il cipollotto e facciamolo dorare. A doratura quasi completa, aggiungiamo la salsiccia sbriciolata grossolanamente con le mani, abbassiamo il fuoco al minimo e lasciamo cuocere schiacciando spesso con una forchetta al fine di evitare che questa formi dei grossi grumi di carne.

    Quando la salsiccia è del tutto rosolata, aggiungiamo gli asparagi e facciamo insaporire tutti gli ingredienti per alcuni minuti. Quindi versiamo la birra e facciamola sfumare completamente.

    A sfumatura completata, versiamo la panna, le foglie di basilico sminuzzate, la curcuma e mescoliamo diverse volte.

    Nel frattempo in grossa pentola versiamo la quantità di acqua necessaria, portiamo a bollore, saliamo e buttiamo la pasta.

    Passato il tempo necessario scoliamo la pasta, versiamola nella grossa padella antiaderente girando con cura. Spegniamo, versiamo la pasta nei piatti e guarniamo con alcune foglie di basilico fresco.

Conservazione

    Paccheri con asparagi salciccia e curcuma

    I paccheri con asparagi salciccia e curcuma si conservano in frigorifero per un giorno.

Consigli utili

Quando preparate i paccheri con asparagi salciccia e curcuma unite al sugo po' dell'acqua di cottura della pasta e lasciate cuocere fin tanto che i sapori si amalgamano bene. Al termine della cottura, se lo gradite, potete anche mantecare la pasta con un paio di manciate di parmigiano o pecorino sardo grattugiato.

(Visited 18 times, 18 visits today)

Primi

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog