Magazine Cucina

Pan brioche all’uvetta

Da Monica Farinelli

Pan brioche all’uvetta

Un impasto sofficissimo che si mantiene per alcuni giorni farcito di uvetta ed aromatizzato all’arancia.

A parete i tempi per la lievitazione, decisamente lunghi, è veloce e facile da realizzare.

Pan brioche all’uvetta
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    6/8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto

  • Latte 200 ml
  • Uovo 1
  • Lievito di birra fresco 10 g
  • Burro 30 g
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Farina 400 g
  • Sale 1 pizzico
  • Scorza d’arancia (grattugiata) 1

Per la farcitura

  • Uvetta 150 g
  • Zucchero di canna q.b.

Preparazione

  1. Il giorno prima si prepara l’impasto, si farcisce, si sistema nello stampo e si ripone in frigorifero.

    Di solito io preparo l’impasto con la macchina del pane con il programma impasto e lievitazione in questo caso mettere tutti gli ingredienti nell’ordine in cui sono scritti e poi avviare il programma.

    Nel caso si proceda con l’impasto a mano mescolare tutti gli ingredienti ed impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Sistemare in una ciotola coperto con pellicola trasparente e far lievitare al riparo da correnti fino al raddoppio,

    Riprendere l’impasto e stenderlo in forma rettangolare con uno spessore di circa mezzo centimetro.

    Dividere l’impasto nel senso della lunghezza in quattro parti e e poi nel senso della larghezza in tre parti e su ogni parte distribuirvi i cubetti uno strato di zucchero di canna e l’uvetta.

  2. Pan brioche all’uvetta

    Piegare ogni rettangolo a metà e sistemarli verticalmente in uno stampo da plumcake imburrato alternati uno in su e uno in giù.

  3. Pan brioche all’uvetta

    Spennellare tutta la superficie esposta con un paio di cucchiai di latte e riporre in frigorifero per tutta la notte.

    La mattina seguente estrarre il dolce dal frigorifero e spennellarlo di nuvo con un paio di cucchiai di latte.

    Sistemare poi nel forno spento con la luce accesa per circa un’ora.

    Trascorso il tempo necessario a far si che sia raddoppiato del suo volume originario accendere il forno a 200° senza estrarre il pan brioche.

  4. Pan brioche all’uvetta

    Cuocere i primi dieci minuti a 200° e poi abbassare a 180° per ulteriori trenta/quaranta minuti.

    Estrarre dal forno, far intiepidire il pan brioche e poi sformarlo.

    Attendere, se ci riuscite, che raffreddi e poi buon appetito!

  5. Pan brioche all’uvetta

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines