Magazine Informazione regionale

PANCARANA (pv). Il sindaco mette in guardia dal rischio di allagamento

Creato il 29 ottobre 2017 da Agipapress
PANCARANA (pv). Il sindaco mette in guardia dal rischio di allagamentoPANCARANA (pv). Quest’anno, data l’eccezionale siccità, il rischio di fenomeni di esondazione dei corsi d’acqua all’arrivo delle piogge autunnali, siano acquazzoni che piogge insistenti,  risulta più elevato. La speranza degli agricoltori che le piogge restituiscano l’umidità al terreno, indispensabile alla produttività agricola rischia però di vedere anche il rovescio della medaglia, con le famose “bombe d’acqua” precipitazioni improvvise e così forti da causare allagamenti di interi paesi. Situazioni che la zona di Pancarana ha vissuto parecchie volte, l’ultima 3 anni fa, quando quasi tutto il territorio comunale rimase allagato e parecchi furono i danni alle abitazioni. “Proprio per monitorare l’efficienza dei corsi d’acqua, di importanza fondamentale in questi casi, i nostri volontari del Gruppo intercomunale di Protezione civile Micropolis compiono periodiche ispezioni lungo i corsi d’acqua, segnalando agli organi competenti eventuali situazioni critiche – spiega il sindaco di Pancarana Maurizio Fusi –.  Ed è proprio in seguito ad una delle ultime visite che si sono palesate alcune situazioni di incuria che se non corrette rischiano di causare serie emergenze. Mi riferisco in primo luogo all’argine destro del torrente Staffora ai margini dell’abitato di Oriolo, in località Cascina Gebba, la cui rottura durante la piena del novembre 2014 ha causato l’inondazione di porzioni consistenti di territorio e alla fine anche l’allagamento dell’abitato di Pancarana. L’argine in questione, all’epoca riparato, a nostre spese e in modo provvisorio, si è ulteriormente deteriorato e allo stato attuale non è più in grado di svolgere le funzioni di contenimento di una eventuale piena del torrente con tutti i rischi che ciò comporta”. “Mi auguro che i proprietari del manufatto pongano rimedio alla situazione al più presto. Altra criticità sono i fossi – prosegue Fusi -; se quelli di competenza comunale sono in completa efficienza, Pancarana cura costantemente la loro pulizia, ciò non si può dire dei fossi di scolo dei campi, altrettanto importanti nella salvaguardia del territorio e la cui manutenzione spetta ai proprietari dei fondi. E’ sconfortante fare il confronto con la scrupolosa manutenzione eseguita dai nostri nonni con vanghe e badili, con il degrado attuale in presenza di moderni mezzi meccanici. Incuria che rasenta la follia quando, per guadagnare qualche centimetro di terreno da coltivare, si mette a repentaglio la sicurezza del territorio”. “E’ assolutamente necessario – conclude il sindaco di Pancarana - essere consapevoli che tenere in efficienza le opere idrauliche è di fondamentale importanza, specialmente nel nostro comune, posto com’è al livello più basso di tutto il comprensorio. Infine approfitto di questa opportunità per rivolgere un grande ringraziamento ai volontari di Protezione Civile per l’impegno che profondono non solo nelle emergenze ma anche nell’ azione di controllo del territorio per cercare di prevenirle”.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :