Magazine Cucina

Papaia: l’antiossidante ricchissimo di vitamina C!

Da Coach7
Risultati immagini per papayaFonte immagine: https://ifruttidelleremo.it/prodotto/papaya/

Il profilo nutrizionale di questo dono della natura è davvero interessante: composta principalmente da acqua (quasi il 90%), la papaia fornisce un buon apporto di carboidrati sotto forma di zuccheri semplici (6,9%), fibre (2,3%) e vitamine del gruppo B (tiamina, riboflavina, niacina), ma ciò che la rende un frutto speciale è il notevole apporto di vitamina C (60 milligrammi ogni 100 grammi, cioè ben il 67% della dose giornaliera raccomandata) e di carotenoidi (licopene e betacarotene, ovvero il precursore della vitamina A), oltre che di sali minerali, tra cui il potassio (140 mg), il calcio (28 mg), il magnesio (21 mg) e il fosforo (16 mg); l’apporto calorico varia a seconda del grado di maturazione (più è matura, più è calorica), fornendo dalle 28 alle 45 calorie per 100 grammi.

La papaia è inoltre caratterizzata dalla presenza di un enzima proteolitico peculiare, la papaina, simile alla bro-melina contenuta nell’ananas, in grado di scindere le proteine alimentari nei più semplici aminoacidi, rendendole più digeribili. «Grazie a queste sostanze, la papaia apporta effettivi benefici al nostro organismo, e per questo può essere inserita a pieno titolo nel computo giornaliero delle cinque porzioni di frutta e verdura raccomandate per mantenersi in salute, assieme, magari, ad altri frutti nostrani», dichiara la nutrizionista.

FACILITA LA DIGESTIONE

Grazie all’alto contenuto di papaina, dunque, mangiare papaia dopo pasti abbondanti e frettolosi a base di carne o pesce, associati magari a zuccheri e grassi saturi, è un buon modo per favorire i processi digestivi. Sempre grazie a questo enzima particolare, che ha anche proprietà antinfiammatorie e vermifughe, la papaia è tra i cibi consigliabili in caso di disturbi dello stomaco in generale, nelle insufficienze gastriche e duodenali e in caso di parassitosi intestinale.

«Se si vuole beneficiare al massimo di queste qualità, tuttavia, bisogna consumare la papaia quando è ancora verde, poiché la maggiore concentrazione di papaina (alla base di numerosi preparati erboristici, consigliati proprio a chi soffre di difficoltà digestive) è presente nel frutto non del tutto maturo», continua Giuffrè.

Fonte: estratto da un bel servizio di Federica Schiavone su Ok Salute e Benessere, aprile 2019

Papaia: l’antiossidante ricchissimo di vitamina C!
PAPAYA Vegavero® | 120 capsule | Facilita la Digestione | con PAPAINA: Enzima della Papaya | Vegan (AMAZON)
€18,90 (Prime)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog