Magazine Cultura

Paradisi Minori – Megan Mayhew Bergman

Creato il 11 luglio 2019 da Linda Ferrando

Paradisi Minori – Megan Mayhew Bergman

Se amate i racconti quanto me non potete lasciarvi sfuggire Paradisi Minori di Megan Bergman, NNEDITORE.

Non c’erano promesse né obblighi tra esseri viventi, pensò, che siano umani o animali. Solo bisogni, puri e semplici, nascosti da un gioco di finzioni.

All’interno del libro troverete dodici racconti preziosi, da leggere e assaporare lentamente per godere di ogni sfumatura e dettaglio. I temi prettamente umani delle scelte di vita, dell’amore, dei sentimenti che dilaniano, dividono e riuniscono, si confrontano con la semplicità del comportamento animale. In ogni racconto infatti la protagonista vive un parallelismo con un animale: dal pappagallo al lemure passando per cani, gatti e picchi.

Mi era stato insegnato che nel cuore di tutte le persone, di tutte le cose, c’era un fondo di crudo egoismo. Certo, si potevano vestire bene e mettere belle parole in bocca, ma sotto la cravatta di seta e la camicia stirata c’era sempre un animale. Un animale affamato, territoriale, ansioso di soddisfare i propri bisogni.

Le donne di questi racconti sono fragili e sensibili, affrontano situazioni dolorose, sbagliano, soffrono, rinascono. L’elemento animale e naturalistico le riporta alla realtà, brutta o bella che sia. Credo che ogni donna si riveda in queste protagoniste e per questo il libro riesce ad essere così coinvolgente.

Io non mi aspetto più nulla, dissi. Né l’inverno, né l’amore, né il mal di stomaco per il polpettone di soia. Quest’anno lascerò che tutte queste cose mi scivolino addosso, se non ti dispiace.

La scrittura sublime dell’autrice dona un tocco di femminilità e allo stesso tempo crudezza alle dodici storie.

Consigliatissimo.

Annunci

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines