Magazine Arte

Passato

Creato il 02 ottobre 2016 da Odio_via_col_vento

Passato

Pam Ingalls, Luminaria

Le vacanze sono venute, passate, andate.
Come sempre.
E' ormai qualche anno che per me arrivano tardi: una scelta felice per evitare le folle, ma qualche volta, se non riesco a creare un anticipo, qualche giorno rubato far giugno e luglio, diventa anche molto faticoso arrivare a fine estate.

Eppure la dolcezza del mare che le folle hanno abbandonato, che recupera trasparenza e verità, la frutta matura, il pesce freschissimo che sai che ti aspetta, che non devi faticare e contendere, i tramonti che fanno il mare rosso, la sabbia dorata, l'ombra e gli alberi carichi di fichi, non hanno uguali.

E' stata una vacanza lunga, a tratti molto bella, ma con tanti strappi di vita che davvero non me la fanno ancora chiudere, definire.
Sono cambiata anch'io: sembra strano o forse ridicolo a dirsi, ma si cambia. Non necessariamente in peggio.
Diciamo che forse il vero cambiamento è accorgersi del cambiamento che c'è già stato. 

Ci sono stati grandi cambiamenti per tutti, non solo per me.
Per i figli, soprattutto.
Alcuni dolorosi, altri belli.

Devo riflettere, devo capire dove sto andando: perché, nonostante tutto, sono in cammino. Tutta la vita è cammino e non ci si può dire mai arrivati.

Come tutti gli anni il rientro è difficile: si cambia anche latitudine ed è facile lasciarsi dietro l'estate per trovare, a casa, già l'autunno.

Sarà un autunno difficile e intenso.
Vorrei poter ripartire, per meditare. Ma questo non mi è dato.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines