Magazine Viaggi

Passeggiata delle malghe al Piancavallo: dove le malghe non ci sono

Creato il 08 ottobre 2019 da Pizzo76
Una delle escursioni più famose e facili da fare a Piancavallo è la passeggiata delle malghe. In un sabato di fine agosto, decidiamo di andare nella montagna più vicino a casa e veloce da raggiungere, evitando in questo modo il traffico dei rientri.Questa per me è la prima volta sul Piancavallo, sono stato diverse volte nel vicino Cansiglio, ma mai nelle vicine montagne friulane. Per raggiungere il punto di partenza della passeggiata delle malghe del Piancavallo bisogna risalire la strada che dalla pianura conduce a questa località turistica, si supera la grande rotonda e si prende via Collalto fino a trovare sulla sinistra un parcheggiocon vicino il camping. Qui consiglio di lasciare la macchina.
passeggiata malghe piancavallo
Sistemato zaino e scarponi, iniziamo la nostra escursione seguendo la strada asfaltata fino a trovare le prime indicazioni: un cartello che indica il giro delle malghe! Bene, siamo giusti!
passeggiata malghe piancavallo
Da qui proseguiamo nel bosco fino a spuntare in un'area con diverse doline e dove è presente una cartellonistica sulla flora e fauna della zona.
Passeggiata delle malghe al Piancavallo: dove le malghe non ci sono
passeggiata malghe piancavallo
Seguiamo i cartelli e ci immergiamo di nuovo nel bosco fino ad arrivare alla prima malga che però troviamo chiusa. Mannaggia! Io pensavo già allo strudel di mele.
passeggiata malghe piancavallo
passeggiata malghe piancavallo
Da questo punto si prosegue lungo una strada forestale che abbandoniamo poco più avanti all'altezza di un palo con segnaletica CAI. Il sentiero prosegue tra alberi e fiori prima di scendere bruscamente nel bosco e raggiungere un'altra strada forestale. 
passeggiata malghe piancavallo
passeggiata malghe piancavallo
La prendiamo e facciamo una sosta per il pranzo a sacco in un angolo da dove si può ammirare la pianura! Che meraviglia! Durante le giornate limpide da qui si può ammirare una vista che spazia dalla Croazia a Venezia. Possiamo notare ad occhio nudo il corso del Tagliamentoe la vicina città di PordenoneOvviamente foto a manetta e rimaniamo un po' a guardare il panorama!
passeggiata malghe piancavallo
A proposito di foto e video. Se siete degli amanti della fotografia volevo farvi conoscere un programma che ho scoperto per modifiche e montaggi, si chiama MOVAVI e permette di fare tantissime cose, dai filtri, alle conversioni file fino alla creazione di veri e propri video con transizioni e didascalie con effetti degni di Holywood. 
Potete scaricare la versione prova gratuita direttamente dal sito Movavi
malghe piancavallo
Ci rimettiamo in marcia seguendo la strada forestale e passiamo la seconda malga che... troviamo chiusa! Per fortuna ci siamo portati il pranzo a sacco!
passeggiata malghe piancavallo
Più avanti troviamo la terza malga e, immaginate un po' :) chiusa pure questa! Ma dai!!! Ormai non c'è speranza. Attraversiamo la strada asfaltata e prendiamo il nostro sentiero segnalato che segue il versante della montagna e inizia a puntare verso Piancavallo in leggera discesa.
passeggiata malghe piancavallo
passeggiata malghe piancavallo
Passiamo una piccola centrale e il parco avventura per poi spuntare nei pressi della grande rotonda.
passeggiata malghe piancavallo
E come potevamo finire questa escursione per malghe (che non ci sono) sul Piancavallo? Beh visto che la voglia del dolce era tanta, ci dirigiamo nei pressi del piccolo laghetto dove c'è la baita La Genzianellae ordiniamo una buonissima torta al grano saraceno con marmellata ai frutti di bosco. 
passeggiata malghe piancavallo
Buonissima e il modo perfetto per concludere la nostra passeggiata!
SCHEDA TECNICA:
Tempo: 2H30
Dislivello: 250 metri

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog