Magazine Cucina

Pasta con broccoli arriminata (con cavolfiori rimescolata)

Da Cosacucino

A Palermo questa pasta si chiama “pasta cui vruoccula arriminata”, dove “vruoccula” sta per cavolfiore e non per broccoli, e “arriminata” sta per “rimescolata”.

Una pasta povera, ma ricca di sapore, tipica di questa stagione, che sposa il sapore forte delle acciughe con la punta agrodolce data dall’uvetta.

Pasta con broccoli arriminata (con cavolfiori rimescolata)

Dosi & Ingredienti

Portata:
primi piatti (Vedi altre Ricette)

Cucina regionale: sicilia

Difficoltà: Facile

Persone: 4

Tempo: 30 m

Costo: medio

Alcuni ingredienti potrebbero contenere allergeni (glutine, lattosio..) o tracce di derivati animali. Per maggiori informazioni leggi le guide: “Alimentazione e allergeni” e “Alimentazione vegana”.

INGREDIENTI

  • 1 Cavolfiore verde/bianco/viola
  • 500 g Pasta tipo Bucatini senza glutine
  • 4 Acciughe sott’olio
  • 1 spicchio Aglio
  • 30 g Uvetta
  • 20 g Pinoli
  • q.b. Zafferano
  • q.b. Olio Extravergine D’Oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Dividete il broccolo in cimette e fatele lessare in abbondante acqua salata, su fuoco alto per circa 10 minuti.
  2. Prelevate le civette con un mestolo forato e nella stessa acqua fate cuocere i bucatini.
  3. Scolateli al dente.
  4. Nel frattempo preparate il condimento.
  5. Sciogliete lo zafferano in un po’ d’acqua.
  6. Mettete a mollo l’uvetta in acqua calda per almeno 10 minuti.
  7. Sbucciate l’aglio.
  8. In una larga padella mettete un po’ d’olio e fate soffriggere l’aglio e sciogliere i filetti di acciuga.
  9. Aggiungete il cavolfiore, l’uvetta sciacquata più volte e strizzata e i pinoli. Fate dorare il tutto. Scolate la pasta e aggiungetela al condimento.
  10. Fatela saltare a fuoco vivace per pochi minuti per amalgamare bene il condimento.
  11. Aggiungete un po’ d’acqua di cottura per mantecare.

Broccoli arriminati tutorialBroccoli arriminati tutorial 2

Al posto dell’aglio potete anche usare la cipolla, uno scalogno o anche entrambi. Se dovesse avanzare della pasta, non preoccupatevi, il giorno dopo, scaldata in padella con un po’ d’olio oppure infornata, diventa ancora più buona.

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia fan page di Facebook ! Basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni !!!!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines