Magazine Cucina

Pasta verdure grigliate e feta: benefici, ricetta e abbinamenti

Da Francesca @Mistofrigo

Pasta verdure grigliate e feta: benefici, ricetta e abbinamentiLa pasta verdure grigliate e feta è una ricetta che ho provato per la prima volta di recente: avevo voglia di qualcosa di caldo che avesse i colori e gli ingredienti dell'estate.

Melanzane, zucchine, pomodori freschi e basilico sono vegetali che si trovano freschi in estate: i vantaggi in termini di gusto e nutrizionali si hanno proprio scegliendo ingredienti di stagione.

E la feta? È un formaggio piacevolmente sapido tipico della grecia ottenuto dal latte di capra. Ricco di proteine mi ha aiutato a rendere questo piatto di pasta un piatto unico.

L'aspetto estivo e il gusto solo solo due dei vantaggi di questa ricetta: i benefici per il benessere sono davvero tanti 😉

Questa pasta con le verdure grigliate contiene ortaggi freschi di 3 colori diversi.

Le melanzane sono rappresentanti del gruppo di vegetali viola e dunque sono ricche di contengono antocianine, carotenoidi, vitamina C, potassio e magnesio. Sono note per il loro potere diuretico e depurativo. Cotte alla griglia al naturale mantengono le loro qualità.
Lo stesso vale anche per le zucchine, rappresentanti del gruppo verde di ortaggi e sono sono ricche di o clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina C e acido folico. Sono anche una fonte di calcio ferro e fosforo la cui concentrazione resta inalterata grigliando.

La grigliatura è una cottura facile per gli ortaggi ma deve essere condotta con attenzione: bruciacchiare significa produrre sostare potenzialmente nocive. Io di recente ho ricevuto in regalo Happy, un barbecue a pellet veloce da preparare che mi assicura anche un buon controllo della cottura.

I pomodori, rossi e maturi sono aggiungono alla ricetta licopene e antocianine antiossidanti.

Zucchine, melanzane e pomodori sono ortaggi che si trovano freschi nella stagione estiva: in realtà nei banchi dei supermercati ci sono tutto l'anno tuttavia nel limite del possibile è sempre preferibile attenersi alla stagionalità degli ingredienti. E meglio ancora sarebbe scegliere i prodotti dell'orto a filiera corta, si intende cioè prediligere i prodotti del proprio territorio: per il rispetto e la valorizzazione dell'ambiente (il complicato sistema del trasporto transcontinentale è nel complesso inquinate) e per assicurarsi i vantaggi del prodotto colto a naturale maturazione.

Io credo molto nel territorio e valore delle filiere brevi e riconoscibili, ma ammetto che preferisco pensare all' Italia nel suo complesso: ogni regione ha delle specialità che mi piace conoscere, gustare e mettere nei miei piatti.

In linea generale i prodotti stagionali e a filiera corta sono un vero Ciò ovviamente non significa evitare verdure di lontana provenienza o che in Italia non vengono coltivate: significa scegliere prevalentemente filiere corte e sostenibili e sapere che negli altri casi gli ortaggi diventano più una fonte di concentrato di vitamine, micronutrienti antiossidanti e anche i gusto. Il valore nutrizionale dei vegetali si riduce nel tempo: più lontani siamo dal luogo di raccolta e dal momento del consumo meno vitamine e micronutrienti restano. Tuttavia, come sempre la scelta migliore è la fibra che altro 😉 consapevolezza: leggere in etichetta il luogo di produzione e conoscere il calendario della stagionalità è senz'altro utile.

Un ulteriore accorgimento va dedicato ai colori dei vegetali quotidiani: lo stesso Ministero della Salute vi ha dedicato una specifica campagna informativa. La regola base è "5 porzioni e 5 colori al giorno". La posizione è sostenuta dai dati raccolti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità: mangiare almeno 600 grammi di frutta e verdura di diversi colori al giorno riduce significativamente il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari anche gravi.

Quante interessanti qualità in un piatto di pasta! Credo proprio che meriti di essere assaporato tranquillamente e di diventare il piatto unico. Per renderlo tale io ho aggiunto la feta: una porzione di 50 g a persone completa il fabbisogno di proteine del pasto secondo il modello della dieta mediterranea! Il menu del pranzo o della cena può a questo punto essere completato solo con un contorno.

Infine, questo formaggio greco è notoriamente piuttosto sapido e perciò consente di evitare l'uso del sale nella preparazione delle verdure grigliate e di ottenere un piatto di pasta comunque completo nel sapore.

Leggi tutto... "

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :