Magazine Media e Comunicazione

Patto tra Rai, Mediaset, Sky, La7 e Discovery. La lettura invaderà i palinsesti tv

Creato il 24 maggio 2016 da Digitalsat
Patto tra Rai, Mediaset, Sky, La7 e Discovery. La lettura invaderà i palinsesti tv

Patto tra Rai, Mediaset, Sky, La7 e Discovery. La lettura invaderà i palinsesti tvTrascurati per molti anni, i libri invaderanno i palinsesti televisivi per conquistare soprattutto i non lettori. Fortemente voluto dal ministro di beni culturali e turismo Dario Franceschini, è stato firmato oggi un 'Patto per la Lettura' tra i big della tv e il ministero. Nel Salone del ministro al Collegio Romano, il direttore generale Rai, Antonio Campo Dall'Orto, il presidente Mediaset Fedele Confalonieri, l'ad de La7 Marco Ghigliani, l'executive vice president di Sky Italia, Frederic Michel e l'amministratore delegato di Discovery Italia Marinella Soldi, hanno siglato un accordo per "creare occasioni di promozione della lettura e dei libri all'interno di ogni genere di programma, non esclusivamente nei contenitori culturali".

"Questo punto è il più importante. Abbiamo belle trasmissioni per lettori forti, ma l'esigenza principale è arrivare a chi non legge", ha spiegato Franceschini. E nel testo del Patto viene ricordato che "in Italia il 95% della popolazione dichiara di guardare programmi in tv". "Oggi siamo tutti servizio pubblico. È molto positivo. È la prima volta che succede una cosa del genere, complimenti al ministro", ha sottolineato Confalonieri. "Raramente ci troviamo così tutti insieme. Rappresentiamo il 95% del consumo tv in Italia", ha spiegato Campo Dall'Orto, aggiungendo: "lo schema che è valso per tanti anni si è ribaltato". Tra gli altri punti del Patto: "pubblicizzare e diffondere i progetti nazionali di promozione della lettura realizzati dal Centro per il Libro e la lettura, promuovere e valorizzare la letteratura specifica per bambini e ragazzi, realizzare contenuti dedicati alla promozione della lettura in un'ottica multipiattaforma, creare e sviluppare approfondimenti e progetti sui più importanti appuntamenti italiani legati a generi, titoli e festival, valorizzare la memoria dei grandi autori, in particolare in occasione di anniversari e ricorrenze".

"È evidente il contributo straordinario che le tv possono dare per incentivare alla lettura e in particolare per avvicinare alla lettura le famiglie che non leggono", ha detto il ministro Franceschini che nel 2014 al Salone del Libro di Torino puntò il dito contro le televisioni sottolineando che "tutte, da Rai a Mediaset e Sky, le pubbliche e le private, hanno fatto tanti danni in questi anni alla lettura che adesso devono risarcire". E il risarcimento è arrivato: "Abbiamo lavorato per poter firmare oggi un 'Patto per la Lettura' che trovo molto positivo", ha detto il ministro Franceschini. "Investire sulla lettura non è soltanto un investimento sul libro ma complessivamente sulla ricchezza culturale del nostro Paese. La firma di oggi - ha aggiunto il ministro - è un atto molto importante. Per il Governo e lo Stato sicuramente lo è". "Il Patto diventerà - ha spiegato il direttore generale della Rai - documento condiviso con il coordinamento palinsesti e i direttori di rete. Più che di palinsesto è una novità di contenuto dei programmi".

Convinto "del valore non solo simbolico di questo Patto per la Lettura, che è in linea con il profilo editoriale de La7" l'ad Ghigliani secondo il quale il quale questo accordo "è un ulteriore strumento per fare cose nuove". Il compito per la Soldi "è riuscire ad avvicinare i giovani alla lettura in maniera anche non ortodossa". E Frederic Michel annuncia: "Vogliamo creare una Academy, un centro di creatività. Costruire progetti che permettano alle scuole e ai giovani di avere un contatto emozionale con i contenuti e le visioni artistiche e culturali. Siamo contenti di firmare questo Patto per la Lettura e vogliamo sostenere tutte le iniziative che possiamo realizzare.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :