Magazine Informazione regionale

PAVIA. Ai Musei Civici, “A tu per tu” con “la flora spontanea pavese come appare negli arazzi della Battaglia di Pavia”.

Creato il 21 febbraio 2016 da Agipapress
PAVIA. Ai Musei Civici, “A tu per tu” con “la flora spontanea pavese come appare negli arazzi della Battaglia di Pavia”.PAVIA. Domenica 28 febbraio alle ore 16 presso i Musei Civici di Pavia riparte l’iniziativa “Uno:Uno. A tu per tu con l’opera” con una conversazione sul tema “La flora spontanea del pavese come rappresentata negli arazzi della Battaglia di Pavia”, con i relatori Graziano Rossi e Nicola M. G. Ardenghi del Dipartimento di Scienze della terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia, Orto Botanico. La conferenza sarà introdotta da un momento musicale con l'intervento al liuto di Marco Banducci grazie alla collaborazione dell’I.S.S.M. Franco Vittadini di Pavia.
“Nel 2015 presso il Castello Visconteo di Pavia abbiamo avuto l'eccezionale opportunità di vedere una bellissima mostra sulla Battaglia di Pavia del 1525 - hanno dichiarato i due professori Rossi e Ardenghi - rappresentata da una serie di 7 arazzi, di cui uno, prestato dal Museo di Capodimonte (Napoli), era presente in originale e gli altri con spettacolari riproduzioni.
Molteplici sono le possibili interpretazioni a cui si prestano questi originali "documenti di vita" del XVI secolo europeo ed italiano. Una lettura molto particolare è quella che possono fare i botanici del XXI secolo, che hanno sorprendentemente riconosciuto una flora molto realistica tanto nella composizione quanto nella collocazione spaziale: gli ambienti di crescita risultano infatti straordinariamente verosimili e li possiamo ancora oggi osservare passeggiando per Pavia o nei boschi del Parco del fiume Ticino”. "Uno a Uno", uno dei più amati appuntamenti dei Musei Civici e "My Museum Card", l'abbonamento annuale con cui abbiamo cercato di legare sempre di più la cittadinanza ai nostri Musei: queste due iniziative si incontrano domenica 28 febbraio - dichiara l'Assessore alla Cultura Giacomo Galazzo -. Gli abbonati che verranno all'incontro potranno rinnovare le card e potranno sottoscriverne di nuove. Contiamo che l'incontro con un grande capolavoro possa essere lo spunto per decidere di trascorrere un anno insieme, con l'arte e con la cultura, presso i nostri Musei”.
L’iniziativa, giunta quest’anno alla sua terza edizione, prevede, infatti, che l'ultima domenica di ogni mese si vada alla scoperta delle collezioni dei Musei pavesi concentrandosi di volta in volta su un singolo capolavoro.
(mpa)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :