Magazine Informazione regionale

PAVIA. L’opposizione sbigottita per il rimpasto: scelte incomprensibili. E Depaoli scavalca il Pd.

Creato il 20 luglio 2017 da Agipapress
PAVIA. L’opposizione sbigottita per il rimpasto: scelte incomprensibili. E Depaoli scavalca il Pd.PAVIA. Rimpasto giunta Pd: l'opposizione è sbigottita. Sono passate solo poche ore da quando Fabio Fimiani, capo di Gabinetto del sindaco ha ufficializzato nuovamente la redistribuzione delle deleghe e gli scenari ipotizzati dall'opposizione non sono certo edificanti per la città.  "Questo rimpasto ci dice che non c'è limite al peggio - commenta seccamente l'ex sindaco Alessandro Cattaneo - Depaoli riesce nell'impresa di deludere tutti: il Pd che lo commissaria ed è già alla ricerca di un altro sindaco, i suoi sostenitori che hanno capito che è tutt'altro che libero dalle logiche della vecchia politica. Incomprensibili le scelte dei singoli assessori: premiata la Canale (quali meriti?), mortificata la Cristiani (quali demeriti?), annientato ma non congedato Castagna. In mezzo ci sta Pavia e il suo declino inesorabile. Peccato".  PAVIA. L’opposizione sbigottita per il rimpasto: scelte incomprensibili. E Depaoli scavalca il Pd.Dello stesso avviso Matteo Mognaschi (Lega Nord): "Il Pd commissaria Depaoli con assessori ombra e si prepara al dopo. A rimetterci sono i cittadini pavesi che saranno in ostaggio per altri due anni dei problemi interni del Pd: il Partito Disorientato".  PAVIA. L’opposizione sbigottita per il rimpasto: scelte incomprensibili. E Depaoli scavalca il Pd."Solidarietà agli assessore Galazzo, Gualandi e Moggi - si sfoga invece sui social Giuseppe Polizzi (M5S) - tutti e tre non sono mai stati o non sono più del Pd. E il Pd di Pavia, affamato, allunga le sue mani sulla giunta Depaoli mettendo tre assessori ombra a controllare tutte le loro attività. Quando vi dicevo che il Pd si comporta come padrone di questa città, ora ci credete?". Polizzi chiama in causa anche la scissione Chierico/maggioranza Pd, con annessa lite personale con Lissia e Brendolise. "Qualche consiglio fa ho visto una delle scene più brutte della mia vita - ricorda - la consigliera era seduta totalmente annichilita mentre il suo capogruppo Lissia le sbraitava contro.  PAVIA. L’opposizione sbigottita per il rimpasto: scelte incomprensibili. E Depaoli scavalca il Pd.Oggi apprendo che l'altro pezzo da Novanta Brendolise la paragona a Scilipoti per aver confermato di voler uscire da un partito padronale e le chiede di dimettersi. Sono molto preoccupato per la mia città". “Tra deleghe congelate, assessori ombra, consiglieri-guardiano mi sembra che siamo di fronte ad un fallimento che sta ormai sprofondando nel ridicolo – commenta Melania Lanave consigliere di Forza Italia e vicepresidente del consiglio comunale -. Mi spiace per la città. Cercheremo quanto prima di ridare dignità alla politica ed efficienza alla amministrazione che non dovrebbe avere bisogno di badanti”.
Serena Baronchelli

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog