Magazine Cucina

Per halloween ecco i ragnetti di mammazan

Da Mammazan
PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN
L'amicizia moltiplica le cose belle ...
PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN
E diminuisce quelle brutte
Baltasar Graciàn (1619-1658)



PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN

Ho invitato i miei nipotini, usciti da scuola, a fare merenda casa mia.Oddio anche un bicchiere di latte e due biscotti fatti in casa of course potevano andare bene ma ho voluti preparare qualcosa di speciale anche ricordare che oggi 31 ottobre si festeggia Halloween anche se questa ricorrenza non mi entusiasma molto.Ho deciso di preparare questi biscottoni morbidi farciti però in modo più leggero.Come ho scritto e pubblicato qui  i miei bambini e la loro mamma non amano la panna per cui ho farcito i biscotti con ricotta e zucchero a velo ben montati .Le zampette dei ragnetti sono state realizzate con liquirizia subito scartata perché non piaceva ma a parte questo dettaglio sono stati graditi.Quello che è rimasto se lo sono portato via per le prossime colazioni.A onor di cronaca anche la mia bimba si è cimentata nella farcitura e decorazione dei biscotti.Qui sotto un breve cenno storico sull'origine di questi biscotti!La ricetta originale appartiene alla comunità degli Amish della Pennsylvania, una setta di immigrati europei fuggiti dalle persecuzioni religiose.Secondo la tradizione i bambini li trovavano nei loro cestini della colazione ed esclamavano per la gioia :"Whoopie" (evviva) Quanto riportato sopra e la ricetta sono tratti da vecchissimo numero di  "Cucina no problem" con poche varianti..la più consistente è stata quella di ridurre notevolmente la quantità di latte che mi è sembrata eccessiva e il risultato ottenuto lo conferma.Purtroppo questo delizioso mensile non appare più in commercio o forse non lo vedo io  dal giornalaio?PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN
Tempo di preparazione: 30'/40'

Costo: medioDifficoltà:*

INGREDIENTI
250 di farina farina 00100 gr di  burro1  uovo grande170 gr di  zucchero di canna50 gr di cacao amaro160 gr di  latte8 gr di  lievito per dolci8 gr di  bicarbonato di sodio1 bustina di vanillina
Per la farcitura
200 gr di ricotta fresca o panna se si preferisce100 gr di zucchero a velo

Setacciare due volte la farina, il cacao amaro, il bicarbonato, la vanillina e il pizzico di sale....Mescolare con le fruste elettriche il burro fuso al microonde con lo zucchero di canna...Unire l'uovo, possibilmente grande..Aggiungere ora la farina  a cucchiaiate....Alterandola al latte tiepido....Si dovrebbe ottenere un composto come appare qui sotto....

PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN

Ormai il più è fatto....

Con l'aiuto di un porzionatore per gelati ( costo €8.50  spesa che vale la pena di fare in quanto può essere sfruttato ogni volta che si ha a che fare con impasti morbidi per biscotti ) , prelevare delle piccole porzioni d'impasto...
Consiglio di passare la lama di un coltello per eliminarne l'eccesso...Deporre le semisfere su teglie ricoperte da carta da forno BEN DISTANZIATE in quanto i biscotti  in cottura tendono ad allargarsi molto.....
Finito di confezionate tutti i biscotti infornare, come  consiglio qui sotto,  una teglia per volta in forno preriscaldato, statico a 185° per circa 12'.


PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN

Suggerisco di fare un'infornata per volta onde controllare per bene la cottura... 

Quando i biscotti sono ben freddi staccarli delicatamente e porli per il momento in una scatola di latta ben chiusa...
Ecco qui sotto il conetti confezionato con carta da forno per fare gli occchietti dei ragni.
Non volevo sprecare un sacchetto grande.
PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN

Ecco un' altro dettaglio della preparazione.

PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN

Biscotti pronti che si stanno raffreddando.
PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN

Passo finale della farcitura.
PER  HALLOWEEN ECCO I RAGNETTI DI MAMMAZAN

La preparazione può sembrare lunga ma, se articolata in tempi diversi, risulta anche fattibile per chi ha poco tempo..
Credo che valga la pena di preparare questi biscotti....
Magari chi li assaggerà non esclamerà: "WOOPIE" ma un adeguate termine in italiano non sarà difficile trovarlo...

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines