Magazine Africa

Per Obama: "no" alla presidenza a vita in Africa

Creato il 29 luglio 2015 da Marianna06

MMI-PC-genie-r

“Nessuno dovrebbe essere presidente a vita”: lo ha detto ieri Barack Obama, primo inquilino della Casa Bianca quando ha parlato nella sede dell’Unione Africana, in riferimento alle tensioni legate ai tentativi dei capi di Stato del continente di restare al potere spesso al di là dei vincoli costituzionali.

Nel suo discorso Obama ha accennato alla crisi innescata in Burundi da Pierre Nkurunziza, rieletto la settimana scorsa per un terzo mandato nonostante accuse di incostituzionalità. Il primo presidente afroamericano della storia degli Stati Uniti ha poi denunciato il problema della corruzione, che sottrae risorse essenziali allo sviluppo dell'Africa, e chiesto che sia garantita sempre la libertà di espressione, come aveva già fatto ieri, durante un incontro con il primo ministro dell’Etiopia Hailemariam Desalegn. “Quando i giornalisti sono incarcerati e gli attivisti minacciati – ha detto Obama - la democrazia è solo formale, non sostanziale”. Altro tema centrale dell’intervento è stato l’impegno per la parità di genere. “Se vuoi che il tuo paese cresca e abbia successo – ha detto il presidente statunitense - devi batterti per i diritti delle donne”.

Il discorso di Obama era stato preceduto da un intervento della presidente della Commissione dell’Unione Africana, Nkosazana Dlamini-Zuma. Centrale in questo caso il riferimento all’impegno dell'organismo continentale per la pace in Sud Sudan e l’appello contro l’“estremismo” e il “terrorismo” di gruppi come Al Shabaab e Boko Haram. Non sono d’altra parte mancate le critiche per alcune scelte degli Stati Uniti e in genere delle potenze industrializzate. “Dobbiamo correggere – ha detto Dlamini-Zuma - l’ingiustizia storica costituita dal fatto che l’Africa sia l’unico continente non rappresentato come membro permanente al Consiglio di sicurezza dell’Onu”.

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :