Magazine Diario personale

Perché Aristotele darebbe ragione alla Santelli (purtroppo)

Creato il 30 aprile 2020 da Cristiana

+++ attenzione: provocazione +++

Perché la Calabria fa bene ad aprire, spiegato con la tecnica del sillogismo aristotelico.

Prendiamo ad esempio la data del 1 giugno fissata dal Governo per l'apertura dei ristoranti.

Il contagio nel Lazio (più o meno) sarà come quello della Calabria oggi. Per capirci oggi la Lombardia ha 75mila contagi accertati (sempre che non siano di più) e la Calabria poco più di 1000. Il Lazio circa 6500.

Se il Governo avesse detto: aspettiamo il 1 giugno per la totale riapertura perché dal 1 giugno avremo un metodo di tracciamento o almeno di contenimento attivo (che toglierebbe di mezzo il tema privacy sollevato da molti sul tema app) avrebbe senso andare tutti insieme.

Invece no. Il 1 giugno non è la data di un "come", ma è solo una tappa del "quando" che fregandosene del "come" definisce cosa aprire e cosa no sulla base di quello che viene considerato più o meno importante (e che è i l famoso Stato Etico di cui parlavamo ieri)

Ergo se la decisione di aprire bar e ristoranti il 1 giugno è una data a cazzo di cane (e mi perdoni Aristotele per il linguaggio più da commedia che da filosofia), l'apertura in Calabria dove oggi i contagi ufficiali sono meno di quelli che avrà il Lazio a quella data, purtroppo la decisione della Santelli non fa una piega (se non fosse che sembriamo una banda di matti) e nasce dalla totale incapacità attuale dello Stato Italiano di gestire, tracciare e contenere il contagio se non dicendo: mascherine e distanze e categorie a vanvera non basate sul come, ma su una prioritizzazione etica priva di alcun fondamento epidemiologica (ieri citavo il paradosso del falegname che non può lavorare chiuso nel suo laboratorio e del tabaccaio che può stare aperto).

Con buona pace di Aristotele.

Perché Aristotele darebbe ragione alla Santelli (purtroppo)

Pubblicato da calicata

Classe 1976, ingegnere meccanico, da aprile 2019 , dopo 15 anni nell'automotive e quasi 15 traslochi in giro per l'Italia e l'Europa, sono General Manager di una realtà italiana del settore food (Eccellenze Campane) o come preferisco dire "cibo", uno dei beni comuni del nostro Paese. Una missione organizzativa e manageriale bellissima che sposa la mia passione per il buono del nostro Paese con le cose che ho imparato in ambito retail. Da maggio 2015 a dicembre 2018 ho fatto parte del Consiglio di Amministrazione (CDA) di ANAS, cercando di servire il Paese e di dare un piccolo contributo per colmare il gap infrastrutturale italiano. Ho scritto libri: Quattro ed.Il Dito e La Luna 2006, Verrai a Trovarmi d'inverno ed. Hacca, 2011, "Ho dormito con te tutta la notte", ed. Hacca 2014. Mostra tutti gli articoli di calicata

Pubblicato


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog