Magazine Salute e Benessere

Perchè giudichi?

Creato il 21 gennaio 2018 da Gabrielabalaj
...il giudizio  quasi sempre è dare una sentenza, non è discernere, non è usare la capacità di critica, non è usare l'intelligenza spirituale viveka; la linea tra le due è sottile, ma c'è.

Ecco a voi un esempio di tipica discussione e perdita di tempo ed energia con chi confonde IL VERBO GIUDICARE con l’azione del vedere e DISCERNERE qualcosa. Perchè giudichi? Un signore che chiamerò sig. A pubblica le foto di un evidente imbroglione confusionario, tipico sedicente guaritore moderno che blatera su teorie mischiate di alieni che vengono a rubare i nostri bambini e la nostra acqua, tipico imbroglione che si vanta di conoscere tecniche olistiche e di sapere tutto compreso il numero di galassie e universi. C'è da dire che il sig. A non giudica, si è solo permesso di riportare i post del ciarlatano, quindi usa la sua l'intelligenza spirituale, quello che in sanscrito chiamano VIVEKA. Niente giudizi...(vi invito ad ascoltare l’intero video sotto)
A quel punto arriva la classica persona che chiameremo sig. B che commenta ovviamente contro al sig. A.
Sig. B: Il fatto che tu, oltre a pubblicare i suoi post, ne diffondi anche il nome, non so quanto ti renda più evoluto...
Sig. A: Mi sembra di saper distinguere la differenza tra la violazione di privacy e no. Il tizio non è una mia amicizia e me ne guardo bene dal richiedergliela e questo sopra è un suo commento a un post visibile a tutto il mondo, non ai suoi amici. Se è visibile a tutto il mondo non c'è violazione di privacy in quanto chiunque lo può leggere e anche commentare. Quando si diffondono i tweeter o i post dei politici con i loro commenti pubblici si è involuti?
Sig. B: Non mi pare di aver nominato violazione della privacy. I politici ci governano, sono tenuti ad essere pubblici. Nel tuo post non vedo né satira politica, né critica costruttiva. Soltanto derisione. Giudica da solo...
Sig. A: Tu puoi vedere quello che vuoi Chissenefrega. Vengo io nei tuoi post a giudicarli?
Sig. B: Se pubblichi sei soggetto ai commenti dei tuoi contatti. Certo io vedo quello che voglio e te lo scrivo se mi va, nei limiti dell'educazione e mette adesivo che fa l’occhiolino. 😉
Sig A:  Non mi spaventano ne i commenti né i giudizi... tu vedi nel post la derisione, mi va benissimo non è un problema perché tutto quello che vedi tu fa parte del tuo sistema di credenze non del mio. Ma ripeto sono mai venuto io nel tuo profilo a giudicarti? Perché commentare è una cosa giudicare è un'altra.
Sig. B: Aridaie co ste credenze 😂 Ti ho risposto...Io sono persona libera di commentare, tu di conseguenza anche. Io non " vengo nel tuo profilo " caro sig A, i post scorrono...Capita di imbattermi anche nei tuoi. Se vuoi risolviamo in un attimo, eliminandoci dai contatti
Sig. A: Ma figurati non c'è problema.
A QUEL PUNTO MI CAPITA IL POST DAVANTI E LO COMMENTO:
Gabriela Balaj anche io mi sono imbattuta nel post di Sig. A con il quale ho avuto dibattiti anche forti su certi argomenti - non per questo ci siamo cancellati. Lui non Limita nessuno e qui vedo che quella che non da libertà è sig.B, nel senso che vorrebbe imporre la sua visione sin dal primo commento...un conto è commentare e dire la tua, un conto scrivere per emettere un raffinato giudizio, velato, sottilissimo, celato da belle parole ma che evidentemente c'è...
Sig. B: Io non voglio imporre proprio nulla Gabriela Balaj 😂 Mi sono limitato a fare quello che ha fatto sig. A, solo in maniera più raffinata, come dice lei
Gabriela Balaj Mi spiace caro sig. B, ma sig. A non ha dato un giudizio raffinato (per me giudizio=sentenza)...bensì ha applicato la capacità di critica, dal verbo cernere=discernere. Un conto è VEDERE e DISCERNERE, un conto è fare il giudice.
Sig. A interviene evidentemente scocciato da questi infantili e ridicoli commenti: Vogliamoci bene e smettiamola con le discussioni inutili. C'è un mondo da cambiare la fuori! Un abbraccio.
Sig. B: È inutile discutere con lei Gabriela poiché mi pare abbia la tendenza a rigirare i ragionamenti su se stessi. Sig. A ha dato un giudizio. Io ho giudicato Sig. A. Proprio per riflettere. Understand? Buona domenica
Gabriela Balaj: sig. B rifletta pure lei...
Sig B: con sig. A nessun problema, abbiamo avuto un chiaro scambio di opinioni noi due 😉 Riflesso = specchio. Non riflessione... Più chiaro adesso? ( Io rifletto non si preoccupi )
Gabriela Balaj: allora rilegga i propri commenti - lei ha usato subito "giudizio" non riflesso, ma veramente dare energia in questi commenti è inutile, secondo lei noi giudichiamo e sarà così qualunque altra cosa aggiungiamo, questo accade quando si mettono etichette...buona domenica.
💙 Gαbriєℓα Bαℓαj A U T R I C E Libera. Blogger Creativa. Consulente Feng Shui

Seguimi DOVE TI PIACE 💙 Canale G+
💙 Twitter
💙 Pagina Fb
Non Perdere il prossimo video I S C R I V I T I al mio canale YouTube!
Benedizioni ! 💙 Gαbriєℓα Bαℓαj
gabrielabalaj.com

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog