Magazine Diario personale

Perché le cose belle succedono ancora

Da Daniela Gallucci @malaikadany

Nell'ultimo post vi parlavo di come fossi riuscita a ritrovarmi, dopo tanto tempo, e creando spazio per me stessa.

Il capire come crearsi la propria felicità è un processo estremamente delicato ed importante, e in particolare il non far dipendere la nostra felicità da qualcun'altro: ho imparato con il tempo (e ce ne ho messo tanto, credetemi) che essere felici con se stessi è la cosa fondamentale, e no matter what, voi rimarrete per sempre i vostri migliori amici.

Una volta trovata questa forza e confidenza in voi stessi, aprirsi agli altri e trovare l'amore nel prossimo, che siano questi amici o un partner, diventerà molto più naturale e vi renderà ancora più felici.

Ho trovato amici speciali negli ultimi mesi, sorelle che mi accompagnano in questo viaggio Olandese, e ho trovato una persona speciale che è entrata nel mio cuore, ne ha raccolto i mille pezzettini e mi ha mostrato che oltre ad essere felice con me stessa potevo anche essere felice con Lui, perchè una volta che la barca è salda, si può solo navigare meglio in due.

Perché le cose belle succedono ancora

Quella persona speciale che entra nella tua vita come un raggio di sole in una mattina di Luglio, dove sai già che è bellissimo perchè estate ma quella luce speciale in casa te la fa apprezzare ancora di più.

Dopo gli ultimi anni piuttosto turbolenti ho trovato il coraggio di rinascere dalle mie ceneri, come una fenice, più forte e più consapevole di prima, senza smettere di lottare ma tenendo stretta a me quella parte pura e hippie che mi caratterizza da sempre.

Perché le cose belle succedono ancora

Ogni tanto credo fermamente che le energie si uniscano tra loro per creare qualcosa di magico e per unire delle anime che in un certo senso hanno bisogno l'una dell'altra: contrastare o modificare questi piani superiori non porterà a nulla di buono e ho imparato ad ascoltare i segnali e le voci interiori, giorno dopo giorno, tenendo ben saldi i miei principi e futuri propositi.

Posso dire che finalmente che, in una sabato sera di Novembre, dopo una giornata in giro per Amsterdam per la mostra di Bansky ed Andy Warhol ho trovato qualcuno che riesce a tenere a bada il mio spirito da Peter Pan, farmi mantenere i piedi per terra ma pur conservando la mia genuinità hippie e wanderlust.

E questa persona, credetemi, è davvero speciale.

Perché le cose belle succedono ancora

Ora non resta che sistemare (ancora) la parte professionale e lavorativa, vedendomi intrappolata da troppo tempo in un ruolo che non mi rispecchia e che mi priva del mio essere totalmente.

Ma lavorerò anche su questo punto, continuerò a lottare per la libertà (mia) professionale, o per un lavoro migliore, dove posso far emergere le mie qualità e dedicarmi a persone che le apprezzino.

Per ora è tutto, e prometto che presto, molto presto, vi darò tutte le info per organizzare un viaggio in Sri Lanka fai da te!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :