Magazine Salute e Benessere

Perché le donne in menopausa non dovrebbero bere troppe bibite

Creato il 04 novembre 2019 da Informasalus @informasalus

donna menopausa

Un eccessivo consumo di bibite in menopausa aumenta il rischio di frattura all'anca. È quanto emerge da una ricerca molto ampia che ha preso le mosse da alcune evidenze scientifiche di studi precedentemente pubblicati che collegavano il consumo di bibite gassate, con o senza caffeina, a ridotta densità ossea, condizione di per sé molto frequente nelle donne in menopausa e che può aumentare il rischio di fratture.

Pubblicata sulla rivista Menopause, la ricerca è stata condotta da Pedro Kremer, della University of California San Diego e San Diego State University ed ha coinvolto oltre 70.000 donne di 69 anni in media. Le donne sono state monitorate in media per 12 anni di seguito e nel corso del periodo sono state diagnosticate 2.578 fratture di anca.

È così emerso che per un consumo settimanale di 14 bottigliette (da 355 millilitri) di bibite gassate, il rischio di frattura di anca cresce del 26%; per le bibite senza caffeina il rischio è del 32% in più.

Il prossimo passo, concludono gli autori, consisterà nel verificare se sia l'elevato contenuto di zuccheri nelle bibite a giocare un ruolo diretto in questo aumentato rischio fratture.



Perché le donne in menopausa non dovrebbero bere troppe bibite

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog