Magazine Lifestyle

Pic-nic in spiaggia

Creato il 02 agosto 2017 da Valentinap @mammeaspillo

Voglia di un bel pic-nic in spiaggia? Con un po’ di organizzazione potete realizzare un gustoso pranzo: ecco gli indispensabili che non devono mancare!

D’estate capita spesso che si trascorrano delle lunghe giornate in spiaggia, soprattutto se la località raggiunta non è proprio a due passi da casa e non si è in villeggiatura. Una delle tendenze in questi casi è quella di pranzare al ristorante o comunque in un luogo vicino lo stabilimento, a volte anche accontentandosi di un panino veloce.

Una delle cose più belle invece, è la possibilità di pranzare direttamente in spiaggia anche se richiede sicuramente un pizzico di organizzazione in più.

Sicuramente è inpensabile pranzare in spiaggia senza un ombrellone o meglio più di uno, magari sotto ad un bel gazebo per i più organizzati. Tuttavia l’ideale è proprio organizzare un bellissimo pic-nic sulla spiaggia da condividere con la famiglia e gli amici per una giornata indimenticabile e piena di gusto.

Quali sono le cose essenziali che non devono mancare? Ombrelloni, gazebo o tende da attaccare con appositi supporti per creare zone d’ombra indubbiamente (si parla di spiaggia libera ovviamente, nelle private bisogna chiedere informazioni in proposito), poi delle borse termiche dotate di scomparti per il ghiaccio dentro alle quali conservare i cibi e possibilmente un minifrigo per le bibite e l’acqua. Anche un bel thermos di caffè freddo già zuccherato non dovrà assolutamente mancare per un fine pasto come si deve.

Pic-nic in spiaggia: gli essenziali per un break perfetto

Per mangiare comodi ci si può portare anche un piccolo tavolinetto di legno o plastica tipo quelli da campeggio e, ovviamente, delle sedie, ma si può anche scegliere di consumare il pasto direttamente sulla sabbia stendendo un telo bello grande e rendendolo più comodo con dei cuscini o con delle ciambelle gonfiabili, perfette anche come sedute.

Pic-nic in spiaggia: gli essenziali per un break perfetto

Altra cosa fondamentale: portare cibi già pronti, freschi e leggeri. Un’insalata di riso, dei quadrotti di frittata, una pasta fredda, dei panini tonno e pomodoro, delle polpettine, un’insalatona e poi, ovviamente, per chi vuole anche del cocomero già tagliato a cubetti da gustare vista mare. Il tutto conservato in appositi contenitori sottovuoto: potete anche portare piatti di carta o creare delle porzioni già pronte che basterà aprire e gustare.

Pic-nic in spiaggia: gli essenziali per un break perfetto

Acqua a gogò e succhi freschi o del thè saranno gli alleati perfetti per completare il vostro pic-nic marino. Inutile dire che alla fine del pasto bisognerà raccogliere resti e cartacce suddividendole in appositi sacchetti per la differenziata che è bene portare da casa.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog