Magazine Calcio

Pisa: Corrado e quel 22 Dicembre a Milano

Creato il 22 dicembre 2017 da Tuttocalcio @cmercato24h

Un anno è già passato da quel famoso 22 Dicembre, Pisa società solida

Quel 22 Dicembre come oggi Milano era immersa nel suo gelido inverno, ma Piazza della Repubblica si stava per scaldare per una città che con Milano ha poco a che fare, Pisa ed il club nerazzurro stavano per essere liberati.

Quanti ricordi quella sera sotto l’ufficio del Notaio Giordano, con il sottoscritto che arrivava per primo ed assisteva come in una sfilata di moda all’arrivo degli attori, dai Corrado, ad Abodi, a Petroni e Taverniti che chiudevano la sfilata intorno alle nove. 

Ma con me oltre ad un giornalista ed un fotografo, con sommo piacere notai l’arrivo di persone a me sconosciute fino a quel momento, ebbene si ho avuto il piacere ed anche l’onore di conoscere Forconi e Fasulo due che in quanto a pisanità non hanno niente da invidiare a nessuno. Con loro sono arrivati altri tifosi nerazzurri circa una decina, ma a causa dei tempi lunghi della trattativa alcuni di loro ci abbandonarono, il tempo passava e l’annuncio che non arrivava faceva rimanere noi e tutta Pisa con il fiato sospeso. Abbiamo scorto ad un certo punto Lorenzo Petroni piangente alla finestra che implorava suo padre di terminare la trattativa, lo sconforto in noi saliva fino a quando Giovanni Corrado intorno alle 23 ci diceva che era quasi fatta. 

Da li il protagonista fu solo uno, Fasulo con la sua telefonata a Canale 50 ed il “Ciccinin” che sapeva per noi di liberazione, ma a 300 Km ne erano ancora increduli visto che le notizie erano di tutt’altro genere.

Alle 23,45 circa i protagonisti della trattativa uscendo dallo studio del Notaio ci annunciarono il buon esito della trattativa, e da li in poi siamo a raccontare un’altra storia. Il Pisa  nel frattempo è retrocesso, ma nel contempo la società è solida, i tifosi sono ritornati protagonisti, il nuovo Stadio si farà e chissà se a fine stagione a Pisa si potrà gioire per un’altra promozione.

Come nei più classici titoli di cosa, si ringraziano la famiglia Corrado che con la sua tenacia non ha mai mollato, Pisa tutta che dopo sofferenze calcistiche ha trovato il sole, ed il Gruppo Pisani al Nord, perchè proprio quella data rappresenta la nascita di un gruppo che va oltre al tifo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines