Magazine Informazione regionale

Po sommerso dai rifiuti, pressing di Torchio su Salini: l’amministrazione provinciale esca dal letargo!

Creato il 24 agosto 2012 da Cremonademocratica @paolozignani

Al Presidente ed alla Giunta Provinciale
per conoscere

atteso che la totalita’ delle ex Strade Statali interessanti il territorio e’ stata assegnata alla Provincia e che tale decisione ha portato la rete viabilistica di competenza dell’Ente ad un totale di circa mille chilometri;

premesso che e’ ricorrente il forte richiamo d’attenzione da parte di amministratori locali, degli stessi pescatori, nuclei di protezione civile e, piu’ in generale, della cittadinanza all’abnorme accumulo di tronchi, legname vario e rifiuti in corrispondenza dei numerosi ponti che interessano i corsi d’acqua attraversati dalle Strade Provinciali;

di recente, la stessa Prefettura e’ intervenuta a riguardo, presso il ponte in ferro tra Cremona e Castelvetro P.no,  coordinando un’azione di pronto intervento, come riferito anche da pescatori e amanti del fiume;

Po sommerso dai rifiuti, pressing di Torchio su Salini: l’amministrazione provinciale esca dal letargo!

Il Po ridotto a discarica già a Torino, come appare nella foto pubblicata da “La Stampa”. A Cremona è un disastro e l’amministrazione provinciale dorme

e’ diminuito l’interesse di privati, gente di fiume e volontari che, in passato, provvedevano alla rimozione di tali ammassi legnosi generati dal trasporto idrico anche per ricavarne legna da ardere per mitigare i rigori invernali;

da decenni si sollecitano le autorita’ competenti a rendere operativo un piano efficace e coordinato di rimozione di tali materiali recati dall’apporto idrico;

la stessa progettazione dei manufatti, riferita anche ad opere abbastanza recenti quale il  ponte “Giuseppe Verdi” tra Isola Pescaroli e Roccabianca, al pari del ponte “Salvo d’Acquisto” tra Pizzighettone e Gera d’Adda e Maleo o lo stesso ponte sull’Oglio di Isola Dovarese, non sembra avere sufficientemente considerato l’introduzione di moduli costruttivi atti all’automatica eliminazione dei cumuli lignei a cui, viceversa, pare avessero gia’ provveduto i tecnici ed I progettisti nell’era romana;

visto il preminente interesse della Provincia per conto degli utenti e di tutte le comunita’ interessate alla piena operativita’ dell’intera rete viabilistica;

considerata la particolare stagione di magra che ha colpito il nostro territorio e la presunta maggiore semplicita’ di provvedere alla rimozione del materiale sedimentatosi prima del prevedile avvento del periodo di piena;

atteso che la manutenzione delle pertinenze  sottostanti le infrastrutture non e’ di minore importanza di quelle sovrastanti i ponti e di uguale interesse per la rete viabilistica di competenza;

vista la disponibilita’ di organismi competenti in materia di protezione civile e direttamente relazionati a livello nazionale, la collaborazione legata anche a specifiche competenze dell’Aipo (Agenzia Interregionale per il Po) e di diversi gruppi di volontari coordinati dalla Provincia a livello di protezione civile;

onde evitare il classico “armiamoci e partite!” e le note e reiterate critiche riferite a provvedimenti assunti in piena emergenza e quindi scarsamente efficaci ed oltremodo costosi;

se non ritengano di provvedere a redigere ed a rendere immediatamente operativo un piano annuale e pluriennale di interventi, anche con il coordinamento delle Province confinanti e competenti (Parma per Isola Pescaroli, Piacenza per ponte per Castelvetro, Mantova per Calvatone, Milano e Lodi per Spino d’Adda, noi per Casalmaggiore, etc.) che si possa avvalere anche della specifica competenza di volontari dotati di idonee attrezzature e di personale civile proveniente da reparti specializzati ed, all’occorrenza, verificando la possibilita’ di una collaborazione, previa autorizzazione dei competenti Comandi, con lo stesso X (Decimo) Genio Pontieri di stanza alla Caserma “Col di Lana” di Cremona e dotato di uomini e mezzi particolarmente esperti nel settore.

Giuseppe Torchio

Consigliere Lista Civica Provinciale

Cremona, 23 agosto 2012

0.000000 0.000000

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog