Magazine Cucina

Polpettine di tacchino al curry con riso pilaf profumato al limone

Da Juno82
IMG_6356 script
IMG_6336
Che io sia un'amante indiscussa della cucina indiana, di tutte le sue derivazioni, dei suoi profumi, colori e spezie è assodato. Lo dimostra il fatto che prenoto regolarmente il mio ristorantino di fiducia a Como, in cui mi sento talmente a mio agio che potrei scambiarlo per casa mia. Lo rende ancora più evidente la ricerca continua di libri dedicati a questa cucina tanto profumata quanto amata, e l'assidua collezione di essi come tesori di valore inestimabile. Sembrerà quasi una fissazione, ma se dovessi scegliere una tipologia di cucina etnica non avrei dubbi. Soprattutto per quanto riguarda curry e affini resto un'inguaribile affezionata e devota mangiatrice! Spesso e volentieri mi soffermo a curiosare tra quei volumi ricchi di ricette provenienti da paesi lontani e sogno ad occhi aperti tavole imbandite e spezie colorate a fare da padrone. Purtroppo, questi libri, in lingua italiana sono pressochè inesistenti. Anzi se ve ne dovesse capitare qualcuno tra le mani, per prima cosa acquistatelo e poi fatemi sapere al più presto titolo e dove l'avete scovato. I miei acquisti provengono per lo più da amazon, e ho ancora il mio bell'elenco nella lista dei desideri da smaltire. Attualmente mi sto godendo "Curry Easy" di Madhur Jeffrey e "I love curry" di Anjum Anand, due libri splendidi, da cui trarre spunto e per apprendere qualcosa di più, e con delle fotografie da far venire la bava alla bocca. Ne avevo parlato anche qualche tempo fa in un vecchio post, se siete curiosi di vedere qualche pagina.
Per ora vi lascio con queste polpettine che partecipano al concorso "Amadorabili Chef" (qui trovate la ricetta da votare). Ovviamente potete optare per delle classiche polpette preparate in casa, l'importante è che siano rigorosamente di pollo, agnello o tacchino per mantenere una certa coerenza con la vera filosofia indiana. Il mio consiglio è di accompagnarlo sempre ad una ricca ciotola di riso, rigorosamente basmati o pilaf, e magari preparare anche un delizioso "naan", il tipico pane cotto nei forni tradizionali indiani e dal sapore inconfondibile. Qui trovate una versione di "garlic naan", ossia pane all'aglio. Potete ometterlo tranquillamente a seconda del vostro gusto, in questo caso però sostituitelo con dei semi di Nigella.
IMG_6354
IMG_6348
IMG_6360
IMG_6345
IMG_6361
IMG_6340
Ingredienti:
Polpettine di tacchino
1 cipolla rossa
1 carota
1/2 mela
2 cucchiaini circa di curry di Madras
60 ml di latte di cocco
coriandolo fresco
60 ml di passata di pomodoro
sale q.b.
160 gr circa di riso pilaf
1 limone
1 peperoncino
vino bianco q.b.
Preparazione
In una casseruola fate scaldare un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva. Tritate finemente la cipolla, le carote e il peperoncino. Fate soffriggere il tutto e aggiungete la mela tagliata a dadini. Unite quindi la passata di pomodoro e il curry. Aggiungete infine il latte di cocco e, se necessario, poco brodo vegetale o semplice acqua. Fate cuocere a fiamma dolce per 15-20 minuti circa, o almeno fino a quando le carote non saranno morbide. A questo punto frullate il tutto con un minipimer. Aggiustate di sale.
A parte fate cuocere il riso pilaf in abbondante acqua salata a cui avrete aggiunto una fetta di limone. Scolate e tenetelo da parte, condendolo solo con olio extravergine di oliva e il succo di limone filtrato.
In una padella antiaderente versate un cucchiaio di olio extravergine di oliva, fatevi cuocere le polpette di tacchino per circa 5 minuti. Spruzzate con poco vino bianco e lasciate evaporare. Aggiungete quindi la salsa al curry e proseguite la cottura per altri 5 minuti affinchè si insaporiscano alla perfezione. Completate con abbondante coriandolo tritato e servite con una ciotola di riso pilaf.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog