Magazine Italia

Ponte Coperto a Ceri

Creato il 24 aprile 2017 da Kelidon @kelidonphoto
Continua la serie sulle grotte (naturali) e le gallerie (artificiali) della Tuscia! D'altra parte questi siti sono così affascinanti che è impossibile resistere e non andare a "dare un'occhiata". Ponte Coperto è un'opera bellissima, in cui la mano dell'uomo si confonde con quella della Natura.
Ponte Coperto a Ceri
Infatti se lo scavo del cunicolo è certamente opera dell'uomo (e forse di epoca pre-etrusca), è pur vero che la grandiosità degli ambienti sotterranei si deve in gran parte all'azione erosiva delle acque di scorrimento, che hanno eroso la morbida roccia tufacea, creando un habitat praticamente "naturale", in cui trovano rifugio molti anfibi e diverse colonie di pipistrelli.
Ponte Coperto a Ceri
Attualmente il torrente che percorre la galleria è davvero poca cosa (anche considerando il periodo di siccità) ma un tempo le cose forse stavano diversamente. Ad ogni modo,  il soffitto della galleria, in alcuni punti, si trova anche a 15, forse 20 metri al di sopra del piano di scorrimento delle acque.
Ponte Coperto a Ceri
Si intravede il cunicolo originale, approfondito poi dall'azione erosiva del fosso, che ancora ogni tanto deve invadere il tunnel con forza, almeno a giudicare dalla quantità di tronchi, anche di grandi dimensioni, accumulati nell'ampia grotta allo sbocco. Qui si trova anche una possente muratura, forse medievale, la cui funzione non è del tutto chiara.
Ponte Coperto a Ceri
Non lontano, a monte di questa galleria lo stesso fosso riceve un piccolo affluente che percorre una galleria più piccola. Si tratta di un cosiddetto "Ponte Sodo", simile per certi versi (ma in sedicesimo) a quello più noto di Veio.
Ponte Coperto a Ceri
Come in altre strutture simili, la galleria è suddivisa in due parti: al centro si trova un ambiente tondeggiante, aperto in alto, che probabilmente serviva come "collettore" per le acque del pianoro soprastante.
Ponte Coperto a Ceri
L'opera deve risalire all'epoca etrusca (o etrusco-romana) e, come nel caso di Ponte Coperto, presenta nelle vicinanze i resti di un ponte stradale (questo sicuramente di epoca romana) a testimoniare il riutilizzo delle opere di ingegneria esistenti da parte dei tecnici dell'Urbe...
Ponte Coperto a Ceri

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog