Magazine Società

“Porto Valtravaglia non lascia soli i suoi disabili”. La risposta all’Anffas Luino

Creato il 01 febbraio 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

Dopo la denuncia dell’Anffas Luino, sui mancati fondi stanziati dal comune di Porto Valtravaglia ai disabili e alla loro associazione, nel bilancio di previsione 2017-2019, interviene il vicesindaco e l’assessore ai Servizi Sociali, Luisella Baretto. “Il presidente dell’Anffas Luino anzichè dare sue interpretazioni sul nostro bilancio di previsione e citare alcune leggi in modo distorto, dovrebbe essere meno prevenuto ed avventato nei suoi giudizi”.

ANFFAS di Luino: una bella realtà sociale al servizio dei disabili, contrastando i pregiudizi

“Porto Valtravaglia non lascia soli i suoi disabili”. La risposta all’Anffas Luino. “Sulla Prealpina in edicola sabato scorso, 28 gennaio, e su Lo Stivale Pensante in un articolo di ieri, si sono letti due articoli in cui l’Anffas di Luino accusa l’amministrazione comunale di Porto Valtravaglia di essere assente nei confronti dei disabili e di non farsi carico dei problemi che ne conseguono. Tutto questo – spiega il vicesindaco e l’assessore ai Servizi Sociali, Luisella Baretto – mi ha lasciata allibita e, sopratutto, delusa. In primo luogo perchè la cosa non è assolutamente vera ed in secondo luogo perchè ieri, lunedì 30 gennaio, era in programma un incontro tra l’Anffas Luino e l’amministrazione comunale di Porto Valtravaglia, per definire i termini di un contributo per il trasporto dei due disabili frequentanti la struttura Anffas ‘La Farfalla’ di Luino”.

“Se in passato non erano state presentate esplicite richiesta, in questa occasione l’amministrazione comunale si era dichiarata favorevole ad intervenire, tant’è che ieri era previsto l’incontro decisivo, come accennavo prima, nel corso del quale sarebbero stati definiti i termini della questione, contributo o convenzione. E allora mi chiedo – continua Baretto -, perchè questo ‘fuoco amico’ con dichiarazioni che non rispondono al vero, contro l’amministrazione dichiaratasi disponibile? Contrariamente a quanto scritto, infatti, il comune di Porto Valtravaglia Interviene con aiuti ai disabili che ne abbiano la necessità, trasporta gratuitamente, in ambito provinciale, con i volontari del gruppo Panda, anziani e disabili verso centri di visita e cura. Inoltre, sostiene, al pari degli altri comuni del distretto, il Piano di Zona, che eroga ad Anffas e a CDD, dei contributi per l’accoglienza dei disabili nel nostro territorio. Nonostante questo, ci si accusa di non aver trovato nel nostro bilancio di previsione somme destinate alla disabilità. Il presidente dell’Anffas Luino anzichè dare sue interpretazioni sul nostro bilancio di previsione e citare alcune leggi in modo distorto, dovrebbe essere meno prevenuto ed avventato nei suoi giudizi: è interesse di tutti che le cose funzionino bene e che i servizi per l’assistenza ai disabili siano condivisi dai vari enti preposti”.

“Mi sono vista costretta a rinviare l’incontro previsto – conclude il vicesindaco – , in segno di protesta per l’atteggiamento assunto da Anffas con la pubblicazioni degli articoli in questione, ma mi auguro che ci si possa mettere al più presto attorno ad un tavolo, senza gratuite polemiche, per cercare di risolvere in modo costruttivo alcuni problemi della disabilità, che interessano certamente sia Anffas sia l’amministrazione comunale di Porto Valtravaglia”.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :