Magazine Libri

Presentazione: Il giardiniere dello scià e Lizzie Leigh di Elizabeth Gaskell

Creato il 13 dicembre 2019 da Antoschu @antoschu
Buon dì, cari lettori.
Quella che sta per concludersi è stata per me una settimana ricca di nuovi arrivi libreschi che vi mostrerò pian piano nei prossimi giorni. Oggi vi presento i due più piccini, due racconti di Elizabeth Gaskell che conto di leggere nei primi mesi del nuovo anno: Il giardiniere dello scià e Lizzie Leigh, entrambi tradotti da Massimo Ferraris ed editi da Elliot Edizioni.
Presentazione: Il giardiniere dello scià e Lizzie Leigh di Elizabeth Gaskell
Trama:Mr Burton, inglese sano e di bell’aspetto nel fiore dei suoi anni, ha accettato un incarico che lo condurrà molto lontano da casa: partirà per Teheran, dove diventerà il giardiniere ufficiale dello scià di Persia. I problemi, però, iniziano non appena mette piede in terra straniera, perché lo scià nel frattempo è morto, e al suo nuovo sovrano non importa nulla né del giardinaggio, né degli impegni presi dal suo predecessore. Inizia così uno dei racconti più apprezzati di Elizabeth Gaskell, Il giardiniere dello scià, apparso per la prima volta nel 1852 nella rivista dickensiana Household Words, seguito da La gabbia di Cranford, edito dieci anni dopo in un’altra rivista dickensiana, All the Years Round, una sorta di piccolo sequel al mitico romanzo Cranford.
Presentazione: Il giardiniere dello scià e Lizzie Leigh di Elizabeth Gaskell
Trama:Comparsa per la prima volta sulla rivista dickensiana «Household Words» nel 1850, Lizzie Leigh è la storia di una ragazza che a diciassette anni rimane incinta senza un marito e dunque nel peccato, e dei suoi conflitti con i genitori, divisi tra un naturale sentimento di amore e una morale inflessibile che obbligherebbe alla condanna. Un piccolo gioiello che contiene tutti i temi cari a Gaskell – la critica delle dinamiche familiari dell’Inghilterra vittoriana e la discriminazione della donna, l’amore materno, il sacrificio, l’espiazione e il perdono. Nel volume si accompagna a un altro racconto – assai simile per le tematiche – ambientato nelle campagne del Galles, dal titolo Il pozzo di Pen-Mortha, incluso in una raccolta successiva alla pubblicazione sulla rivista insieme a Lizzie Leigh.
Puoi acquistare Il giardiniere dello scià QuiPuoi acquistare Lizzie Leigh Qui
Ringrazio per queste copie il traduttore e curatore Massimo Ferraris.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine