Magazine Attualità

Presidio a Roma contro gli inceneritori dello “Sblocca Italia”

Creato il 23 agosto 2015 da Carteinregola @carteinregola

blocca lo sblocca italiaPubblichiamo vari materiali del Movimento Legge Rifiuti Zero  e Zero Waste Lazio, che aderisce a Carteinregola,  per spiegare le ragioni della nostra contrarietà allo Sblocca Italia anche per quanto riguarda il rilancio degli inceneritori. Invitiamo a sottoscrivere la petizione on line   e a partecipare al Presidio Nazionale  a Roma mercoledì 9 settembre dalle 10 alle 14 in Piazza di Montecitorio dalle ore 11,  in concomitanza la Conferenza Stato-Regioni in cui il ministro Galletti porterà una proposta di Decreto attuativo della legge 133/2014 (ex “SbloccaItalia”), dedicata espressamente a rilanciare la filiera degli inceneritori  in Italia, con la riclassificazione ed il potenziamento dei 42 inceneritori esistenti, l’avvio dei 6 impianti ancora in stand-by per vari motivi come quello di Malagrotta di Albano Laziale e di S.Vittore nel Lazio (ma anche quello di Massafra in Puglia, di Gioia Tauro  in Calabria, di Rufina in Toscana) e la previsione di 12 nuovi inceneritori in undici regioni diverse. Il tutto in barba alla normativa europea (Direttiva 98/2008/CE) ed italiana vigente (T.U. legge 152/2006 e smi), che  fissano un preciso ordine o gerarchia per i rifiuti, prevedendo per prima la fase della prevenzione, poi la fase della preparazione al riutilizzo, poi la fase del riciclaggio con recupero di materia e solo al penultimo posto anche quella con recupero di energia (con incenerimento), appena prima della fase residuale dello smaltimento (con incenerimento senza recupero di energia od in discarica). (> leggi l’articolo sul sito carteinregola.it)



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog