Magazine

Prestiti Barclays 2019: preventivo e calcolo rata del prestito personale online a zero spese

Creato il 26 marzo 2019 da Rodolfo Monacelli @CorrettaInforma

In questo articolo vedremo quali sono le possibilità di prestito personale offerte dalla banca britannica Barclays e come fare per avere un preventivo online gratuito per quantificare rate e tassi da corrispondere alla banca per il rimborso del finanziamento ottenuto e accaparrarsi la tipologia di prestito con le spese più basse.

Prima di addentrarci nello specifico della materia oggetto dell’articolo, ovvero il prestito personale, è opportuno ricordare che Barclays è una banca inglese, specializzata in prodotti finanziari e assicurativi.

Come richiedere i prestiti personali Barclays Zero Spese: preventivo online

Tornando ai prestiti personali Barclays, tema di questo articolo, la banca inglese propone ai privati che necessitino accedere ad un finanziamento il prestito personale Barclays Zero Spese, che, come dichiarato fin dal nome, non prevede costi né relativamente all’accensione né all’istruttoria del prestito stesso e, ancor più convenientemente, alla gestione delle rate. Questa formula di prestito, inoltre, non prevede costi aggiuntivi in caso di estinzione anticipata o totale del rimborso ma solo una commissione pari all’1% del capitale residuo e, in sostanza, l’unico costo che il cliente deve “sobbarcarsi” per avere accesso al credito presso Barclays è quello della marca da bollo.

Ciò che rende ulteriormente appetibile questo prestito Barclays, oltre all’entità contenutissima delle spese di gestione, è il fatto che è possibile accendere un prestito presso la banca anche senza esserne clienti e quindi non è condizione necessaria e sufficiente quella di dover essere titolari di un conto corrente in questa banca né tantomeno aprirne uno ad hoc: in questo modo il risparmio è doppio perché non ci saranno nemmeno spese di gestione del conto da sostenere. In sintesi, il prestito erogato da Barclays viene accreditato direttamente su un conto corrente già esistente dell’obbligato.

Può richiedere il prestito Barclays Zero Spese chiunque possa presentare, oltre ai documenti di identità e il codice fiscale, i documenti reddituali (dichiarazione dei redditi) che attestino l’esistenza del reddito effettivo del richiedente e il fatto che tale reddito gli consenta di pagare le rate previste dal rimborso. Altri documenti che possono essere necessari, per dimostrare la propria capacità di solvenza, al momento della presentazione della richiesta di prestito, sono la busta paga (per i lavoratori dipendenti), l’ultimo Modello Unico dichiarato (per i lavoratori autonomi) o il cedolino della pensione (per i pensionati).

Il prestito Barclays Zero Spese non prevede l’obbligatorietà di dichiarare la finalità del finanziamento richiesto e gli importi finanziabili coprono un range che va da 2.000,00 euro a 30.000,00 euro, rimborsabili in un arco di tempo che va da 12 mesi (1 anno) a 84 mesi (7 anni). Il tasso applicato al prestito Barclays Zero Spese è fisso, il TAEG massimo è del 14,16% mentre il TAN massimo del 12,20%.

Il prestito Barclays Zero Spese si può richiedere in forma diretta presso lo sportello di una delle filiali Barclays oppure direttamente sul sito online dell’istituto di credito, dove, inoltre è possibile richiedere un preventivo e, inserendo l’importo del prestito, l’intervallo di tempo in cui si intende restituirlo è possibile ottenere una proiezione relativa al calcolo del numero di rate di rimborso e al loro importo (ricordiamo infatti che il tasso è fisso, per cui le rate saranno sempre della stessa entità). Inoltre è possibile formulare un preventivo completo di calcolo rate anche su alcuni siti internet “specializzati” come prestitionline24.it, facile.it, 24oreprestiti.it, segugio.it.

Al momento dell’accensione del prestito è possibile, ma non obbligatorio, sottoscrivere un’assicurazione sul credito, il cui costo non è calcolato all’interno del TAEG. Questa spesa sarà perciò da considerare a parte e va tenuta in considerazione al momento della richiesta di preventivo. L’assicurazione ha lo scopo di di tutelare il contraente del prestito nel caso in cui lui, cioè l’obbligato principale, o coobbligati eventuali, non possano pagare le rate dovute temporaneamente o permanentemente.

Altri tipi di prestito personale Barclays

Barclays mette a disposizione dei nuovi clienti una scelta piuttosto ampia di prodotti finanziari, tra i quali i prestiti personali, che hanno la finalità di venire incontro alle diverse esigenze della clientela e sostenere quindi i progetti più variegati, dall’acquisto e ristrutturazione della casa nuova, all’acquisto di beni di consumo di diversa tipologia a finanziamenti per l’acquisto di una nuova automobile.

Barclays ovviamente non limita la propria offerta ai prestiti personali per i privati ma ha approntato offerte di finanziamento specifiche anche per le piccole imprese e i liberi professionisti, fornendo credito diretto al lavoro. Anche in questi casi i prestiti vengono proposti in soluzioni “personalizzabili”, al fine di soddisfare appieno le esigenze dei clienti.

I prestiti concessi da Barclays devono essere autorizzati da questo istituto: è una caratteristica di questi prestiti l’entità estremamente ridotta delle spese legate all’istruzione della pratica di prestito (circa 50,00 euro) che della gestione bancaria dello spesso. Insomma: le spese sono davvero basse! I prestiti personali possono arrivare fino a 30.000,00 euro restituibili in 84 mesi (7 anni) e il TAEG è dell’11,29% e comprende gli interessi con TAN fisso al 9,49%. Per concludere, sul prestito personale Barclays, gravano oneri fiscali relativi al contratto pari a 12,63 euro, che vengono addebitati sulla prima rata.

L'articolo Prestiti Barclays 2019: preventivo e calcolo rata del prestito personale online a zero spese proviene da Corretta Informazione.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog