Magazine Attualità

Preti pedofili: esseri umani o Ministri di Dio?

Da Psychomer
By
Paola Sacchettino
settembre 8, 2010Posted in: psicologia clinicaPreti pedofili: esseri umani o Ministri di Dio?

In questi ultimi mesi le cronache riportano molteplici casi di preti pedofili (ecclesiastici di ogni grado ed ordine religioso), pubblicando notizie che destano indignazione e sconcerto nell’opinione pubblica.

Non è certo una novità, ma come tutte le realtà che fanno parte dei “tabù” dell’essere umano (casi di violenza in famiglia, incesto, pedo-pornografia e via discorrendo), sono state tenute nascoste per secoli, pur essendo sempre esistite.

Psichiatri e psicoterapeuti si interrogano sulle possibili cause, mentre il mondo grida allo scandalo: c’è chi chiede che ai religiosi vengano tolti l’abito talare ed i voti presi in seminario; chi ne chiede la pena di morte e chi, molto più sadicamente propone l’evirazione o, per lo meno, la castrazione fisica o chimica.

Ma quanto di perversione c’è in tutto questo e quanto di disturbo psicologico e/o malattia?

Si potrebbe pensare che il fenomeno  sia la naturale conseguenza del celibato forzato, nonchè della repressione sessuale esasperata e prolungata nel tempo, ma ciò non convince gli studiosi del fenomeno.

Piuttosto la formazione religiosa, racchiude in sé una perdita di identità sessuale in chi sceglie di seguire la “chiamata per vocazione”, unitamente alla fissazione in uno stadio di maturazione “preadolescenziale” da parte del seminarista (non a caso l’età media delle vittime gravita tra gli 8 e i 12 anni, con tendenza omosessuale nella scelta delle vittime stesse), un rapporto sado-masochistico (una componente autoritaria della pedofilia che tende alla ricerca del proprio piacere, non della condivisione) ed il fatto che, a differenza dei preti che hanno rapporti con donne adulte consenzienti, costoro non cercano di nascondersi, né dismettono l’abito una volta smascherati; se mai vengono trasferiti per far scemare l’eco dello scandalo.

La simbologia cattolica, infine, completa il quadro.

Innumerevoli sono le metafore infantili: Maria, la mamma; il Bambino Gesù; le promesse e le minacce di premi e punizioni. Il rito cattolico comprende, oltretutto, l’Eucarestia che è il nutrimento del cristiano: il sacerdote imbocca il fedele con l’ostia consacrata, così come la mamma imbocca con la  pappa il neonato.

Può sembrare un punto di vista “blasfemo”, ma molti psicoanalisti moderni condividono questa lettura psico-criminologica del fenomeno.

Tutto questo non a discolpa dei religiosi in questione, ma come motivo di riflessione che qualcosa, forse, andrebbe cambiato nella loro formazione. Sorge spontaneo  chiedersi perché il prete cattolico non si ponga almeno un freno morale a queste sue tendenze, data la sua funzione nella comunità.

Che dire infine dal punto di vista legale?

C’è chi si batte perché gli ecclesiali vengano considerati cittadini italiani (in virtù del Concordato tra Stato e Chiesa) e quindi vengano giudicati secondo gli articoli del Codice Penale, mentre il Vaticano con Benedetto XVI in testa, controbattono che lo Stato del Vaticano ha le sue leggi e solo attraverso di esse i colpevoli vanno giudicati e puniti.

In questo modo non c’è possibilità alcuna, almeno per il momento, che i preti pedofili vengano sottoposti a cure ed analisi psicologiche, né tantomeno di risarcimento per le vittime, che si porteranno appresso danni psicologici non da poco.

Conseguenza inevitabile: il fenomeno non potrà che espandersi a macchia d’olio, e le manifestazioni di omertà all’interno della Chiesa continueranno a proteggere i colpevoli e a coprire questa piaga sociale, che si configura come un crimine vero e proprio, non certamente come un fenomeno di trascurabile importanza.

Ti potrebbero anche interessare:

Psicologi, terapeuti e ciarlatani: diffidare dalle imitazioni! 2 parteFinalmente una nuova legge per i disturbi di apprendimento!Organizzazione della conoscenza e vissuto dello stress. 1 parteOrganizzazione della conoscenza e vissuto dello stress. 2 parte

About the Author

Preti pedofili: esseri umani o Ministri di Dio?
Ciao, sono Dottore in Scienze e Tecniche Psicologiche ad indirizzo psicosociale, iscritta al primo anno di Psicologia Criminale all'Università di Torino (laurea magistrale) e Dottore in Scienze Motorie. Ho una Specializzazione in Criminologia e Psicologia investigativa; sono Counsellor nelle relazioni di aiuto psicologico e Psychoterapeute Analytique (Bruxelles). Ho conseguito un Diploma di perfezionamento in Psicologia dello Sport dell'ISEF/SUISM di Torino ed una Specializzazione in Chinesiologia preventiva e rieducativa. Leggi il mio profilo completo nella sezione "About us".

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • § Alla ricerca di dio §

    Alla ricerca

    Il Times pubblica alcuni stralci del nuovo libro di Hawking in cui il famoso scienziato afferma che non c'è bisogno di ipotizzare l'esistenza di una... Leggere il seguito

    Da  Faith
    ATTUALITÀ, RELIGIONE, SOCIETÀ
  • In ascolto delle donne dei preti

    Le donne dei preti si firmano e rompono il silenzioNel tg delle 14 su radioradicale, andrà in onda lo stralcio dell'intervista telefonica rilasciata da... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    PER LEI, RADIO, RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Finalmente adesso i preti pedofili vengono (forse) tempestivamente spretati

    Finalmente adesso preti pedofili vengono (forse) tempestivamente spretati

    Prete pedofilo immediatamente sospeso dal Papa Ho accolto con gioia e sollievo la notizia   pervenuta dai media  riguardante  la Santa sede (e che sinceramente... Leggere il seguito

    Da  Dallomoantonella
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La fantasia di Dio

    Breve confrontoCaro Federico,ho avuto modo di conoscere tramite internet in modo marginale il tuo trascorso e non mi meraviglio della tua libera scelta di... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    RELIGIONE, SOCIETÀ
  • Il dito di Dio

    dito

    Tutti in gruppo, guardando nella stessa direzione. George dalla Guinea guida tutti: con una profonda ispirazione inizia lentamente a camminare all’indietro.... Leggere il seguito

    Da  Famigliacolori
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Dio non esiste

    L'eterno ritorno dell'uguale, più spesso detto soltanto eterno ritorno, in senso generale caratterizza tutte le ontologie circolari, come quella stoica, per... Leggere il seguito

    Da  Faith
    SOCIETÀ
  • § Dio non esiste §

    L'eterno ritorno dell'uguale, più spesso detto soltanto eterno ritorno, in senso generale caratterizza tutte le ontologie circolari, come quella stoica, per... Leggere il seguito

    Da  Faith
    SOCIETÀ