Magazine Sport

Prima vittoria per Tetsuta Nagashima!

Creato il 08 marzo 2020 da Il Blog Dello Sportivo @blogdsportivo

Comincia la stagione della classe di mezzo con la vittoria di Tetsuta Nagashima in Qatar. Il giapponese coglie il primo successo in carriera al termine di una gara corsa alla grande: parte guardingo, ma nella seconda parte cambia marcia e nel finale allunga. Bene gli italiani: Baldassarri secondo davanti a Bastianini

I piloti della classe Moto2 sono pronti a scendere in pista per la prima gare del Motomondiale 2020, che come di consueto si apre in Qatar, al Losail International Circuit. In pole position Joe Roberts, che avrà accanto a se in prima fila i nostri Luca Marini ed Enea Bastianini.

Apre la seconda fila la Speed Up di Jorge Navarro, che precede la NTS di Bo Bendsneyder e la Kalex del SAG Team di Remy Gardner. Due italiani in terza fila, Marco Bezzecchi e Lorenzo Baldassarri. Quarta e quinta fila per Fabio Di Giannantonio e Nicolò Bulega.

Tutto pronto, venti i giri da percorrere, si spengono i semafori, allo start il più veloce è Luca Marini, seguito da Bastianini, Roberts, Martin, Navarro, Gardner, Baldassarri, Vierge e Bezzecchi. Bastianini attacca Marini e si porta al comando.

Si chiude il primo giro, Bastianini davanti a Marini, Martin, Roberts, Gardner, Baldasarri, Navarro, Vierge e Bezzecchi. Caduta per Ramirez e Chantra, riders ok. Marini si riporta al comando.

I piloti passano ancora sul traguardo, Marin precede Bastianini, Martin, Roberts, Baldasarri, Gardner, Navarro, Vierge e Bezzecchi. Caduta per Stefano Manzi e Augusto Fernandez, riders ok.

Marini guida ancora la gara, al terzo passaggio è davanti a Martin, Bastianini, Roberts, Baldassarri, Vierge, Bezzecchi, Gardner, Nagashima e Navarro. I più veloci sono Nagashima e Bezzecchi.

Il pole-man Joe Roberts si rifa sotto, per lui giro record della gara, 1:59.33. Sette Kalex ai primi sette posti, con la Speed Up di Jorge Navarro ottavo. Ricordiamo che la KTM non è più presente in Moto2 e che il Team Red Bull Ajo nonostante il grande logo della casa austriaca sulla carenatura, ha a disposizione una Kalex.

Siamo giunti a metà gara, Marini guida le operazioni davanti a Roberts, Martin, Bastianini, Balsassarri, Vierge, Bezzecchi, Navarro, Nagashima e Gardner. allunga Marini, il pilota dello Sky Racing Team VR46 cerca l’allungo decisivo, il suo vantaggio su Roberts sfiora il secondo.

Dopo qualche momento interlocutorio, Baldassarri si riprende la terza posizione, davanti a Bastianini e Nagashima. Davanti Roberts non ci sta e recupera terreno su Marini, anche se Marini ha sempre circa 7 decimi di vantaggio.

Grande il “Balda” che battaglia con Roberts e un grande Nagashima. Seguono Bastianini e Navarro. Cinque giri al termine, Roberts si riprende la testa della gara, seguito da Baldassarri, Bastianini, Nagashima e Marini, con il pilota dello Sky Racing Team VR46 che ha perso cinque posizioni in poche curve.

Nagashima si mette al comando, con Bastianini che passa Baldassarri e che si mette alla caccia del giapponese, passato quest’anno al Team Red Bull Ajo. Inizia l’ultimo giro, Nagashima allunga, mentre dietro è grande lotta per la seconda e terza posizione tra Baldassarri, Bastianini e Roberts.

Vince Nagashima, al suo primo successo nella classe Moto2, sul podio Baldassarri e Bastianini. Finisce con una caduta all’ultima curva la gara di Marini, vittima di una caduta dopo un presunto contatto con Jake Dixon.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Tetsuta Nagashima Red Bull Ajo Moto2 40:00.19
2. Lorenzo Baldassarri Flexbox HP40 +1.34
3. Enea Bastianini Italtrans Racing Team +1.42
4. Joe Roberts American Racing KTM +1.55
5. Remy Gardner Onexox TKKR SAG Team +1.90
6. Jorge Navarro Speed Up Racing +2.38
7. Marcel Schrotter Liqui Moly Intact GP +4.49
8. Aron Canet Gaviota Aspar Team +4.70
9. Xavi Vierge Petronas Sprinta Racing +7.11
10. Thomas Luthi Liqui Moly Intact GP +8.90

This one is for you, Shoya ♥#QatarGP 🇶🇦 pic.twitter.com/qQmnwPtfLT

— MotoGP™ (@MotoGP) March 8, 2020


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog