Magazine Cinema

Prisoners di D. Villeneuve: “Qualcuno deve farlo parlare o moriranno”

Creato il 06 novembre 2013 da Oggialcinemanet @oggialcinema

6 novembre 2013 •

Commento di Antonio Gentile

Summary:          

Prisoners di D. Villeneuve
“Qualcuno deve farlo parlare o loro moriranno”.

Una lotta contro il tempo per salvare la vita di due bambine, rapite in circostanze misteriose, è narrata in un thriller avvincente e di estrema complessità. Il film diretto abilmente da Denis Villeneuve (“La donna che canta”, 2010) e tratto da una sceneggiatura di A. Guzikowski è ricco di colpi di scena in un crescendo che regala attimi di tensione interminabili ponendo l’accento su una tematica attuale e ricorrente: l’impotenza del sistema giudiziario dinanzi a fatti drammatici come i rapimenti e la scomparsa dei minori; una tematica che ha sempre creato un senso di inquietudine nella psiche americana.

Keller Dover (Hugh Jackman, un fervente religioso) e la sua famiglia (la moglie Grazia è interpretata da Maria Bello), vengono invitati a cena dai loro vicini di casa (Terence Howard e Viola Davis) e durante la serata si accorgono dell’improvvisa scomparsa delle loro rispettive figlie, “Anna Dover e Joy Birch” (E. Gerasimovich e K. D. Simmons), due bambine amiche tra loro. Si susseguono drammatici momenti carichi di tensione in una immediata ricerca delle piccole, ma nei paraggi è presente solo un camper parcheggiato vicino ad una pompa di benzina. Il detective Loki (Jake Gyllenhaal nel ruolo di un personaggio enigmatico), incaricato di eseguire l’indagine sul presunto rapimento delle bambine si pone sulle tracce dell’autista del camper Alex Jones (Paul Dano), l’unico sospettato, ritrovato in seguito ad un incidente.

Nel corso degli interrogatori emerge che Alex ha un quoziente intellettivo di un bambino di 10 anni, per cui non sussistono prove di una sua presunta colpevolezza ma lui sa dove sono tenute prigioniere le bambine e lo rivela a Keller, mentre Loki è sulle tracce di un nuovo indiziato, un certo Bob Taylor (David Dastmalchian), un personaggio strano che vive in un appartamento dalle pareti interamente ricoperte da disegni raffiguranti labirinti, serpenti e oggetti sparsi che provano dei legami con il rapimento. Taylor resosi conto di essere stato scoperto si renderà protagonista di un gesto drammatico attraverso un finale sconvolgente con continui ed inaspettati colpi di scena che porranno l’attenzione sulle due bambine rapite e sulle insospettabili verità tenute celate dai responsabili della loro scomparsa. I numerosi interrogativi che emergono durante il percorso narrativo del film troveranno solo in parte delle risposte in un finale emozionante e avvincente.

Gallery film Prisoners

Prisoners” ha ottenuto molti consensi positivi per le riprese e la fotografia da parte della critica mondiale maggiormente accreditata, che traggono spunto da una cinematografia tipicamente europea, soprattutto per le notevoli interpretazioni degli attori in ruoli perfettamente aderenti ai personaggi proposti, facendo leva su un’emotività crescente alimentata maggiormente da un senso di inquietudine e dal terrore. Il produttore e magnate statunitense H. Weinstein in un suo giudizio lo pone tra le migliori 5 produzioni del 2013, con ottime possibilità di raccogliere larghi consensi in occasione dell’Academy Awards del 2014.

Jackman che ricordiamo in “X man – Le origini” e “Wolverine” dà modo di farsi apprezzare attraverso una sua incredibile performance dando il meglio di se stesso nel ruolo di protagonista e sostiene: Il tono del film è diverso da ciò che ci si aspetta, non è il solito poliziesco, si muove più lentamente aggiungendo maggiore tensione, si tratta di un soggetto scuro gestito in modo drammatico, lasciando tutti un pò sorpresi….ma in modo piacevole.

Gyllenhaal a sua volta fa notare che uno dei punti di maggiore forza del film in chiave narrativa è l’ambiguità dei personaggi che tentano di confondere volutamente lo spettatore spiazzandolo di volta in volta attraverso i molteplici passaggi sequenziali, ponendo nel contenuto molte domande con poche risposte. Lo stesso protagonista del film Keller Dover, si trasforma in un padre vendicativo, quasi un eroe mitologico che sotto molti aspetti narrativi ritroviamo negli annali cinematografici. Il regista ci conduce attraverso atmosfere angoscianti che ci ricordano alcuni thriller di notevole spessore come “Mistic River” e “Zodiac”.

Prisoners distribuito dalla Warner Bros (U.S.A.) / e dalla Paramount Pictures (U.K.) è uscito nelle sale americane e britanniche il 20 Settembre, in Italia sarà distribuito a partire dal 7 Novembre 2013.

di Antonio Gentile per Oggialcinema.net

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners
Gallery film Prisoners

 

Gallery film Prisoners

 

Denis Villeneuve.Dylan MinnetteHugh JackmanJake GyllenhaalMaria BelloMelissa LeoPaul DanoPrisonersTerrence HowardViola Davis


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Andiamo al cinema - le uscite della settimana

    Andiamo cinema uscite della settimana

    Si parla tanto di allungare la stagione cinematografica e poi... beh, quando nel primo weekend di giugno escono tredici (diconsi TREDICI) film, tutti saldi di... Leggere il seguito

    Da  Kelvin
    CINEMA, CULTURA
  • Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

    Silenzio Sala Nuove Uscite Cinema

    Da martedì ad oggi sono davvero tanti, se non troppi i film in uscita.E di questi, davvero pochi quelli da consigliare, vista l'invasione dei film di nicchia... Leggere il seguito

    Da  In Central Perk
    CINEMA
  • Youth – La giovinezza

    Youth giovinezza

    Youth-La giovinezza, film scritto e diretto da Paolo Sorrentino, presentato in concorso al 68mo Festival di Cannes, è una realizzazione certo pregevole,... Leggere il seguito

    Da  Af68
    CINEMA, CULTURA
  • Youth

    Paolo Sorrentino I protagonisti del cinema di Sorrentino hanno per così dire messo il cuore tra parentesi. Figure chiuse, che nascondono anche a se stessi il... Leggere il seguito

    Da  Giorgioplacereani
    CINEMA, CULTURA
  • Monday's child

    Monday's child

    La trama (con parole mie): se pensate di aver fatto un balzo in avanti nel tempo di qualche giorno, state pure tranquilli. Non vi siete appena lasciati alle... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Youth - La giovinezza (2015)

    Youth giovinezza (2015)

    E fu così che, nonostante il timore reverenziale di non capire nulla o sviluppare un'avanzata forma di orchite, martedì sono andata anch'io a vedere Youth - La... Leggere il seguito

    Da  Babol81
    CINEMA, CULTURA