Magazine Rugby

PRO14: “Merito ai giocatori per questo successo. Ma adesso dobbiamo vincere anche sabato”

Creato il 24 dicembre 2017 da Soloteo1980 @soloteo1980

BT Murrayfield (Edimburgo) - " Non posso prendermi il merito per quello che i giocatori hanno fatto oggi, perchè hanno messo in campo qualcosa che io non gli posso insegnare, non posso insegnar loro la voglia di andarsi a prendere un risultato così. Posso fare la voce grossa, a volte, per convincerli delle loro potenzialità ma oggi devono prendersi il merito per quanto hanno fatto. "

Richard Cockerill, head coach di Edinburgh Rugby, è ovviamente soddisfatto del risultato ottenuto in rimonta, all'ultimo respiro, dopo aver giocato settantacinque, lunghissimi minuti in inferiorità numerica dopo il rosso diretto preso da Berghan.

Cockerill, però, non si adagia sugli allori e vuole tenere altissima la concentrazione dei suoi ragazzi. " Ciò detto, adesso devono andare a vincere anche settimana prossima. Questo è il nostro prossimo challenge, il prossimo traguardo: quella di sabato può essere vista come una gara a sé, un one-off game, e possiamo farcela. Possiamo costruire su quanto di buono abbiamo fatto oggi, con una prestazione adeguata alle attese, dimenticando il risultato? Questa è la prossima sfida. "

Ma possono, questi giocatori, fare ancora bene, migliorarsi ancora?

" Prima della gara non sapevo cosa avremmo potuto fare e come avremmo reagito agli eventi della gara di oggi e settimana prossima sarà ancora così, anche perchè dovremo fare bene contro un'ottima squadra. Però, se vogliamo diventare una grande squadra e competere ad alti livelli dobbiamo abituarci a giocare contro le squadre migliori e mettere in campo sempre prestazioni di alto livello. Il mio obiettivo è che il gruppo non si lasci trasportare da una vittoria, che non si senta appagato ma che abbia ancora fame e voglia di andare a vincere anche la prossima gara. "

" Perchè il successo ottenuto oggi è una vittoria, una singola vittoria," continua l'head coach. " Sono quattro punti importanti, d'accordo, ma è una vittoria e se resta isolata non ci dà molto di più. Dobbiamo tornare in campo martedì e tornare ad allenarci con la stessa intensità, rimanere concentrati e presentarci sabato allo Scotstoun nelle migliori condizioni per vincere ancora."

Cockerill commenta anche l'espulsione di Simon Berghan che, dopo soli cinque minuti di gara e con i rossoneri già sotto 0-7 nel punteggio, avrebbe potuto condannare il club della capitale ad una certa sconfitta.

" Non credo che Simon abbia voluto colpire al volto l'avversario. L'arbitro ha rivisto le immagini sullo schermo molte volte, consultandosi col TMO, e ha deciso che quel gesto meritasse il cartellino rosso. Avrebbe potuto rovinare la partita, ma le regole ci sono e vanno rispettate, l'arbitro ha scelto di mostrargli il rosso e finisce qui."

" Abbiamo fatto un pò di fatica nelle fasi statiche nel primo tempo, siamo stati costretti a giocare con sette avanti e quando abbiamo inserito un avanti in più abbiamo tolto energia agli attacchi, loro poi hanno fatto entrare Finn Russell che ha dato ulteriore velocità e pericolosità alle loro giocate ma credo che lo sforzo difensivo, andato poi a buon fine, messo in campo alla fine della prima frazione ci abbia dato la convinzione in più di potercela fare anche con l'uomo in meno. Siamo rimasti in partita, abbiamo iniziato a placcare bene, siamo rimasti concentrati e abbiamo iniziato a metterli sotto pressione, costringendoli a commettere errori. Non siamo crollati, avremmo potuto subire una sconfitta pesante ma non abbiamo permesso che questo capitasse e questo è parte del nostro sport."

" Voglio essere onesto. Quando Simon è stato espulso, ho pensato che non avremmo mai vinto questa partita. Glasgow è una grande squadra e settimana prossima sarà ancora difficile, ma come già detto sono contento del risultato che abbiamo ottenuto che è importante anche per la nostra stagione."

"Adesso riposiamo due giorni, poi ci ritroviamo al Boxing Day alle 8am per riprendere la preparazione in vista della prossima partita sui back pitches del BT Murrayfield."

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :