Magazine

PS5: data di uscita ufficiale, rumors e indiscrezioni sulle novità

Creato il 15 febbraio 2020 da Rodolfo Monacelli @CorrettaInforma

La cosa più affascinante della tecnologia è senza dubbio la continua evoluzione che ci trascina inevitabilmente all’interno del suo processo dinamico, consentendo di evolvere, di conseguenza, anche i nostri strumenti e le nostre potenzialità. E la PlayStation 5 ne fornisce un valido esempio. Prossima all’uscita, la PS5 è già sulla bocca di tutti gli

appassionati che non vedono l’ora di maneggiare il dispositivo e mettere in pratica tutte le sue nuove funzionalità. Argomento che non interessa solamente i gamer, ma anche quella fetta generazionale un tempo giocatrice e che oggi guarda alla cultura con uno sguardo più riflessivo. La Play chiama in gioco anche i giovani nostalgici dei tempi andati – e parliamo di tempi relativamente recenti – che conservano nell’immaginario pomeriggi dedicati alla Play la cui partita, il più delle volte,  si rivelava infinita. Forse, proprio per chi ha vissuto tutte le stagioni della PlayStation, l’uscita della PS5 è un evento affascinante, perché ennesima dimostrazione di come vi siano sempre nuovi miglioramenti grafici, sonori, interattivi,che non fanno che ricordarci come la sfida delle tecnologie sia proprio il  concetto di “esperienza”.  Cerchiamo di scoprire nelle prossime righe innanzitutto qual è la data ufficiale d’uscita della PS5 e cosa si è carpito tra le righe circa le novità, riportando tutte le voci che girano sulla Play 5.

Quando esce la PS5? voci sull’uscita della nuova Sony PlayStation 5

La febbricitante attesa della nuova PS5 ha scatenato una bufera di voci, riflessioni e aspettative che hanno tutte le sembianze di prime notizie, fino a qualche tempo fa ancora piuttosto vaghe e che pian piano sembrano confermarsi realtà, in linea con le dichiarazioni sparpagliate qua e là.

Finalmente sappiamo che la PS5 uscirà il prossimo Natale 2020 e, a pensarci bene, quale data migliore per rilasciare la tanto desiderata console? Se alla voce si unisce anche qualche strategia di marketing, i motivi per smentire tale notizia svaniscono di fronte al grande fermento nell’aria delle festività.

La casa di produzione Sony ha scelto una data intelligente per l’uscita dell’ultima Play Station, che ricadrà proprio nel frenetico momento della corsa all’acquisto dei regali di Natale. Perciò se c’erano dubbi e perplessità su cosa scrivere nella lettera al caro e vecchio Babbo Natale, l’indiscrezione sulla data di uscita della PS5 può finalmente animare la lista dei desideri dei fan. E che desideri: gli amanti più infervorati della console Sony hanno portato avanti, fino a poco tempo fa, un dibattito circa il nome della nuova Play che, stando ai rumors, sarebbe dovuto cambiare quest’anno. Ma si sa dalle stesse indiscrezioni rilasciate che il nome rimarrà Play Station 5.

Perciò, fan della PS5, l’uscita è ufficiale: tra il prossimo Novembre e Dicembre 2020 si potrà finalmente portare a casa l’ultimissima console, erede di una lunga serie di generazioni che hanno fatto sognare grandi e piccini.

A pensare che è dagli anni Novanta che la casa giapponese produce questa console per videogame, non rimane che accettare il fatto che sia stata una delle più grandi invenzioni a cavallo tra XX e XXI secolo. Non solo, ma proprio l’inevitabile sguardo nostalgico al passato apre subito un confronto sui miglioramenti delle prestazioni della console di Tokyo. Chi ci ha giocato, sa bene da dove è partita la Play Station: indimenticabili le partite a Tomb Rider, Gran Turismo o le mitiche avventure di Crash Bandicoot.

Ripensare a quella grafica pixellata, lenta e quasi bidimensionale fa venire una stretta al cuore, in termini di affettività, ma fa comprendere al contempo quanto la tecnologia sia evoluta in così poco tempo. Perciò, ultime generazioni, aspettatevi di tutto dalle future uscite della Sony.

Quanto al presente è opportuno rimanere coi piedi saldi e cercare di capire quali saranno le nuove caratteristiche della PS5. Nel web si vociferano già somiglianze e cambiamenti rispetto alla precedente, a partire da alcuni dettagli trapelati dalla comunicazione Sony. In fondo manca ancora un anno prima di compiere il passo next-gen, e c’è tanto margine sia per fantasticare, sia per raccogliere informazioni sulle nuove specifiche tecniche. Anzi, eventi imprevisti delle ultime settimane, sembrano intaccare la stessa data d’uscita della PS5.  Alcune testate parlano di un ritardo nel lancio della nuova console a causa dei danni produttivi causati dal Coronavirus. È un discorso un po’ psicotico e che ha spaziato

in diversi contesti, ed è giusto per adesso considerarli  solo dei rumors, visto che ad oggi la casa di produzione Sony non ha confermato. Perciò, in previsione del prossimo Natale, quali si prospettano essere le differenze tra la Play 4 e la 5?

Ultime novità PS5: costo e caratteristiche

È ancora presto per stilare una documentazione di estrema esattezza, ma a partire dalle indiscrezioni cosparse qua e là nel web e dettagli rilasciati dalla stessa casa produttrice giapponese, possiamo senz’altro fare un prospetto sulle future caratteristiche della PS5. E alcune provengono proprio dal confronto con la precedente.

Della PlayStation 4 si è discusso molto il processore, considerato un po’ troppo il responsabile “rallentatore” delle potenziali prestazioni del quasi passato hardware. Perciò la prima voce riguarda proprio il rimpiazzo di quest’ultimo con un nuovo e performante processore Zen 2.

Che l’“esperienza” sia al centro delle nuove tecnologie è ormai assodato, specie nel mondo dei videogame dove è evidente che sia stata sempre la funzione principale. Con l’evoluzione delle stesse tecnologie, proprio alla console è richiesta una maggiore immersione dell’esperienza di gioco. Ecco, con il nuovo modello Zen 2, la Sony sembra proprio puntare a questo obiettivo, partendo dal miglioramento della CPU con un’architettura dalle maggiori potenzialità. Introdurre il modello Zen 2, renderà alla nuova PS5 un processore veloce e adatto a cogliere la complessità del reale per tradurlo nell’esperienza di gioco. Come? Sicuramente migliorando la grafica, l’animazione e, soprattutto, l’interazione. Riprendendo il nostalgico sguardo al passato, in aiuto nella riflessione ci corre incontro ancora una volta il vecchio modo con cui il giocatore si interfacciava alla narrazione e ai personaggi del gioco. Oggi, nel 2020, la sfida è proprio il miglioramento dell’esperienza del giocatore a partire da diversi fattori.

Lo stesso controller sembra essere una delle innovazioni tecnologiche che vuole aumentare l’esperienza a partire dal trigger e dall’introduzione dell’assistenza vocale nel controller; o almeno questa è la speranza.

Ma a creare effetti di realtà, si sa, è soprattutto la narratività. Arriviamo perciò a una delle più grandi sfide per i programmatori, ossia ricostruire l’esperienza dei giocatori a partire dai personaggi non giocanti. I Non-Player Character o comunemente PNG sono proprio i personaggi comandati dal gioco stesso e dalla sua Intelligenza Artificiale che consente i giochi di ruolo. La frontiera per gli sviluppatori è proprio il dinamizzare la natura statica dei personaggi non giocanti all’interno della narrazione, così da implementare l’interazione con i PG.

I personaggi giocanti, si auspica, avranno nel gioco interazioni sempre meno limitate, raggiungendo livelli di simulazione della realtà sempre più elevati. Chiaramente l’interazione non procede da sola, ma sempre accompagnata da miglioramenti grafici basilari. Il simulacro funziona se funziona tutta una serie di apparati del mondo fisico che si somiglino, come  suoni, colori e luce realistici nella scheda grafica e sonora. Il mondo si è da poco abituato alla risoluzione 4K nei computer così come nei cellulari. In molti hanno sostituito il vecchio televisore un’ultima tv ad altissima definizione.  Nel commercio, già hanno timidamente messo piede gli schermi 8K. Che possa confermarsi anche questa tra le indiscrezioni sulla PS5? Staremo a vedere. Intanto la notizia più popolare sul web e che ha dato il bencontento a tutti gli utenti, è che la PS5 sarà retrocompatibile con PS4. Ciò significa che i giochi acquistati per la precedente play saranno compatibili con la nuova in uscita.

Per quanto riguarda il costo della PS5 sembra puntare leggermente più in alto rispetto alla precedente console, ma non di troppo. I dettami del commercio certo si impongono, ma è anche controproducente sparare prezzi esorbitanti per un prodotto anche se risulta di grande qualità. Almeno stando alle indiscrezioni sulle specifiche tecniche.

Lasciando il giudizio ai posteri, possiamo constatare che il prezzo della Play Station 5 sarà con alcune probabilità superiore ai 399 euro della PS4 al suo lancio iniziale. Proprio gli ultimi rumors, ansiosi di conoscere il costo della console Sony, suppongono che il costo ammonterà a 499$. Le stesse voci tendono a confutare l’ipotesi di un prezzo superiore  ai 500 dollari e, al contempo, a giustificare l’innalzamento del costo iniziale della console con l’implementazione tecnologica del dispositivo e della sua natura retrocompatibile che, almeno su alcuni titoli, farà risparmiare sull’acquisto dei giochi. Anche se è da vedere quali titoli usciranno insieme alla PS5 e quali rimasterizzazioni

Giochi Play Station 5: cosa ci si aspetta?

Di certezze sui possibili giochi della PS5 non ce ne sono, ma si vociferano molti titoli che riflettono in parte le speranze dei gamer. È il caso di The Last of Us 2 e Gran Turismo 7, quest’ultimo con possibili spin-off.

Si vociferano anche un Horizon Zero Dawn 2 e un veterano GTA6, insieme alla possibilità di potenziamento di uno dei giochi più stupefacenti degli ultimi tempi, Red Dead Redemption 2.

Al momento l’unico annuncio che sembra attendibile è che la PS5 uscirà con il gioco Godfall. Ma staremo a vedere quale sarà il futuro dell’attesa nascitura Sony PlayStation 5.

L'articolo PS5: data di uscita ufficiale, rumors e indiscrezioni sulle novità proviene da Corretta Informazione.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog