Magazine Cultura

PUGLIA: Mo’l’estate, Tu si’ ‘na cosa grande” | Omaggio a Domenico Modugno

Creato il 13 agosto 2014 da Amedit Magazine @Amedit_Sicilia

Mo’l’estate, Tu si’ ‘na cosa grande”
Giovedì, a Troia, il riconoscimento a Modugno con Mirco Menna e i migliori musicisti d’Italia
Ventunesima edizione per il festival che unisce Monti Dauni, Tavoliere e Gargano
La kermesse farà tappa anche ad Apricena, Foggia e San Marco in Lamis

Modugno-e-Molestate-506x330
TROIA (Fg) – Partirà da Troia, giovedì 14 agosto, con un doppio appuntamento, la ventunesima edizione di Mo’l’estate, il primo festival della Puglia ad adottare la formula itinerante fin dal 1994. In Piazza Episcopio, accanto alla Cattedrale, dalle 21.30 Mirco Menna Quartet omaggerà Domenico Modugno con “Tu si’ ‘na cosa grande”, un concerto interamente dedicato all’artista e al genio musicale del cantautore pugliese a 20 anni dalla sua morte. Il concerto sarà preceduto, alle 18.30, da un aperitivo enogastronomico con prodotti a km zero e dalla presentazione del libro “118 frammenti apocrifi”. A presentare l’opera letteraria, con l’accompagnamento della propria chitarra, sarà Mirco Menna, autore del volume edito da Editrice Zona. La presentazione, introdotta dal direttore de “L’Isola”, Francesco Paracchini, si terrà nel bibliocafè “Skantinato 58”. L’appuntamento troiano è organizzato in collaborazione con il Comune di Troia e il Troia Music Fest (associazione [email protected]).
Mo’l’estate è parte integrante del “Festival in rete Daunia Felice – Rete dei Festival Puglia Sounds” promossa dal PO FESR PUGLIA 2007/2013 ASSE IV – PUGLIA SOUNDS – INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO. Mirco Menna, bolognese di origini siculo-campane, è uno dei cantautori e frontman tra i più talentuosi degli ultimi anni. Sul palco, a sostenere l’artista, ci saranno tre musicisti che hanno accompagnato il percorso di alcuni tra i più grandi artisti italiani e internazionali: al violoncello, Enrico Guerzoni (già al fianco di Zucchero, Finardi, Riccardo Tesi); alla batteria, Roberto Red Rossi (protagonista anche con Ray Mantilla, Arcoiris, Rosalia De Sousa); alla tromba, Maurizio Piancastelli (Stadio e Andrea Mingardi tra le sue collaborazioni). Lo spettacolo è ideato in collaborazione con L’Isola, storico riferimento della musica italiana.
L’evento sarà replicato il 15 agosto a Borgo Celano, frazione di San Marco in Lamis.
MO’L’ESTATE, TRA DAUNIA E GARGANO. Da giovedì 14 agosto, la ventunesima edizione di Mo’l’estate sarà un viaggio di musica e arte attraverso tutta la Capitanata. Il 20 settembre, il festival approderà ad Apricena con una prima nazionale, lo spettacolo musicale “Amor mi fa cantar alla Francesca” di e con Raffaello Simeoni Quintet. Il 26 e 27 settembre, Mo’l’estate arriverà a Foggia con un’altra prima nazionale: “Salutame a sordeta”, omaggio pugliese a Nicola Arigliano col Trio Ascolese-Tatti-Vannucchi, i Favonio, Luca Basso (Fabularasa), Daniele Di Maglie, Roberta di Lorenzo, Eneri, e Stefano Senardi, Alberto Bazzurro e altri. Il festival proseguirà a ottobre, novembre e dicembre. Mo’l’estate è stato tra i fondatori del Tourist Board “Daunia & Gargano”, un gruppo di associazioni, comuni cittadini, artisti e professionisti che intendono fornire il proprio contributo per sviluppare un’offerta culturale e turistica capace di integrare tutte le ricchezze del patrimonio materiale e immateriale della Capitanata. Con le sue 21 edizioni, Mo’l’estate è uno dei festival più longevi e ricchi di storia in tutta la Puglia. Mo’l’estate nasce nel 1994 ed è tra le prime iniziative in Italia a svilupparsi come un contenitore di differenti forme ed espressioni artistiche e di produzioni che ruotano soprattutto intorno all’arte dei suoni e delle parole.

Altre info: http://www.facebook.com/molestate.spirit?fref=ts

Ufficio Stampa Monti Dauni per Puglia Promozione
davvero comunicazione / http://www.davverocomunicazione.com
Resp. David Bonato / Mob. 3482350324 – [email protected]
Referenti sul territorio:
Stefano Starace Mob. 3474687088 – [email protected]
Francesco Quitadamo Mob. 333 7041407 – [email protected]


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :